È giusto riferire i fatti altrui in nome della solidarietà femminile, anche se non si conosce la persona in questione? Il dibattito sarebbe ampio, quindi limitiamoci a riportare quanto è successo in Gran Bretagna. Quantomeno sappiate che se vi capita di fare i gradassi con gli amici parlando di quante volte avete tradito la vostra ragazza, correte un rischio: qualcuno potrebbe sentirvi e raccontare la vostra storia sul web.

ben ti tradisce

È quanto successo venerdì 1° dicembre su un treno in partenza da Bournemouth verso le 17 del pomeriggio e diretto a Manchester. Un gruppo di ragazzi, in una carrozza mezza vuota, stava parlando a voce molto alta e in particolare un ragazzo, di nome Ben, si stava vantando in modo plateale di come avesse tradito la sua fidanzata. Ad ascoltare involontariamente la conversazione c’era una passeggera, Emily, studentessa universitaria alla Bournemouth University, che ha deciso di avvertire la malcapitata con un tweet sul suo profilo: “Se qualcuno ha un fidanzato di nome Ben sul treno tra Bournemouth e Manchester, ecco lui ha appena detto ai suoi amici che ti sta tradendo”.

Il tweet ha scatenato una vera caccia all’uomo, come riporta il Corriere della Sera: nel giro di poco tempo il suo messaggio è stato condiviso oltre 26 mila volte, ha ricevuto migliaia di commenti e like. Tantissime anche le richieste private per avere delucidazioni sull’aspetto fisico di Ben da parte di ragazze potenzialmente tradite.

Emily ha ricevuto tanti messaggi di sostegno, ma anche numerose critiche da chi sostiene che sarebbe stato meglio farsi i fatti suoi o comunque che non si dovrebbe entrare nelle questioni altrui soprattutto se non si conoscono le dinamiche della coppia e le persone in questione. In ogni caso, come riporta la BBC che ha intervistato Emily, la fidanzata di Ben non è ancora stata trovata.