Anniversario della morte di Borsellino

Oggi è il giorno della memoria, dedicato al ricordo del giudice Paolo Borsellino e degli agenti della scorta. Il 19 luglio ‘92 la mafia uccideva a Palermo, in via D’Amelio, il magistrato e cinque membri della scorta: Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli ed Emanuela Loi. Ricordare, raccontare Paolo Borsellino è un dovere e molte saranno le manifestazioni, gli speciali sui telegiornali, gli eventi in tutta Italia dedicati al magistrato ucciso dalla mafia. Il nostro paese, con la ricorrenza della strage di Capaci unita così come lo è nella memoria storica, a quella di via d’Amelio, ne celebra in questi giorni il ricordo, con una serie di iniziative.

Per approfondire, non perdete: Strage di Via d’Amelio: riassunto per la scuola

Via D’Amelio: gli eventi per ricordare Paolo Borsellino

In occasione della ricorrenza del 25esimo anniversario della Strage di via D’Amelio saranno moltissimi gli eventi commemorativi in onore del magistrato:

  • Messa per ricordare le vittime della strage di via D’Amelio: mercoledì 19 luglio, la Questura di Palermo ricorderà le vittime del vile attentato di via D’Amelio con una celebrazione eucaristica, officiata da Don Luigi Ciotti, alle ore 18 presso la Cattedrale di Palermo.
  • A seguire, alle ore 19.30, si svolgerà presso il chiostro della Questura, un incontro tematico dal titolo “Palermo, città normale”, nell’ambito dell’iniziativa “Da Capaci a via D’Amelio: il dovere della memoria”, cui parteciperanno i giornalisti Giovanni Bianconi e Salvo Palazzolo e lo scrittore Marco Malvaldi, moderati da Marco Romano, Vice Direttore del Giornale di Sicilia. Agli eventi interverrà il Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Franco Gabrielli.
  • Fiaccolata da piazza Vittorio Veneto a via D’Amelio, 19 luglio 2017, a partire dalle ore 20.30 a Piazza Vittorio Veneto (Statua della Libertà). La Fiaccolata attraverserà via Libertà, via Autonomia Siciliana e arriverà in via D’Amelio dove verrà deposto un tricolore e intonato l’inno nazionale. Come ogni anno sarà un corteo silenzioso e senza comizi finali, nel rispetto della sobrietà che contraddistinse in vita Paolo Borsellino.
  • Gli eventi delle Agende Rosse per ricordare il giudice Paolo Borsellino con una  serie di iniziative a Palermo da lunedì 17 a mercoledì 19 luglio 2017.
  • Anche l’Università degli studi di Palermo prende parte quest’anno alle manifestazioni in onore di Borsellino, e lo fa con ‘UniverCitta’ in Festival’, kermesse che ha luogo nel complesso monumentale di palazzo Steri, sede del Rettorato. ‘Venti di Legalita’ è il titolo scelto per la quarta edizione della manifestazione, in commemorazione delle stragi di Capaci e Via D’Amelio. “UniverCittà – ha detto il rettore dell’Università di Palermo Roberto Lagalla, quest’anno è dedicato alla commemorazione del ventennale delle stragi di Capaci e Via D’Amelio”.

Anniversario strage di Via D’Amelio: la docufiction per ricordare Borsellino

In occasione del venticinquesimo anniversario della morte di Paolo Borsellino va in onda mercoledì su RaiUno la docufiction “Paolo Borsellino – Adesso tocca a me” con Cesare Bocci nel ruolo del magistrato, raccontata attraverso il punto di vista dell’unico sopravvissuto all’attentato, l’agente Antonio Vullo. Inoltre, Rai Movie ricorda in prima serata i giudici Borsellino e Falconi con il film Era d’estate di Fiorella Infascelli (in onda alle 21.10), interpretato da Giuseppe Fiorello e Massimo Popolizio il film racconta la forzata “vacanza” all’Asinara dei due giudici e delle loro famiglie, trasferiti d’urgenza sull’isola per sottrarsi al rischio di un imminente attentato. Era il 13 agosto del 1985 e i due giudici lavoravano alle conclusioni dell’ordinanza, quattro mesi prima del più grande processo penale mai istruito al mondo. Infine, saranno trasmesse in diretta su Rainews 24 le manifestazioni nell’intero Paese.

Strage di Via D’Amelio: le nostre risorse