SINGHIOZZO: QUANDO VIENE E COME FARLO PASSARE

Avete presente il singhiozzo? Quel fastidioso momento in cui state parlando e venite interrotti da lui, così malefico? Fermatevi ad ascoltarne la pronuncia, che suono strano ha questa parola? Ad alcune persone piace averlo, dicono sia divertente; ma divertente cosa? Forse per chi non ce l’ha e può scappare una risata vedere la persona di fronte a noi che sta facendo un discorso e viene interrotto come se il respiro si bloccasse per un nano secondo. Ricordo di diverse occasioni in cui mi sono trovata con persone che mentre bevevano velocemente un bicchiere d’acqua, o mangiavano di fretta un panino e subito, come un ospite non gradito, è arrivato il singhiozzo e a volte è davvero difficile farlo passare, non va via velocemente e in tempi brevi come invece vorrebbero tutti i malcapitati colpiti. Vi piacerebbe sapere perché viene, ma soprattutto come farlo passare? Leggiamo insieme allora, vi tornerà utile soprattutto conoscere i rimedi per farlo passare.

singhiozzo

SINGHIOZZO: QUALI SONO I MOTIVI PER CUI VIENE?

C’è una spiegazione scientifica a tutto, anche sul perché spesso siamo vittime di questo fastidioso inconveniente che viene chiamato singhiozzo. E’ dovuto a contrazioni ripetute e involontarie del diaframma, il muscolo che durante l’inspirazione si contrae e si distende durante l’espirazione. La causa è l’irritazione del nervo frenico che si occupa proprio del controllo delle contrazioni del diaframma, se il nervo frenico viene irritato in un punto qualsiasi si verifica il singhiozzo; oltre al nervo frenico il singhiozzo coinvolge anche altre parti del sistema nervoso: i centri che controllano la respirazione e l’ipotalamo, ovvero la parte del cervello che non si controlla con la volontà. Può essere causato da una veloce ingestione di cibo, bevande o aria, sbalzi di temperatura ovvero tutti eventi che provocano l’irritazione del diaframma. Ora avete la spiegazione, passiamo ai fatti, conosciamo i rimedi.

SINGHIOZZO: COME FARLO PASSARE

A tutto c’è un rimedio, fidatevi, siamo qui a suggerirvi come far passare il singhiozzo perché sappiamo quanto sia fastidioso. Li chiamano i rimedi della nonna perché provengono dalla saggezza popolare, ovviamente non ci sono conferme sull’efficacia, ma voi provate a farli tutti, magari nel frattempo il singhiozzo passa:

  • succo di limone, fresco e pronto ad essere ingoiato
  • bere acqua a piccoli sorsi
  • sollecitare il palato toccando la parte molle del palato con la lingua
  • tapparsi il naso per qualche secondo
  • prendere un bello spavento: quest’ultimo sembra il migliore in quanto lo spavento provoca la contrazione del diaframma e così ripristina il suo movimento

Potrebbero interessarti: