Il bullismo purtroppo è una piaga della nostra società e non ha confini territoriali. Negli Stati Uniti, nello stato del Tennessee, uno studente delle scuole medie, Keaton Jones, ha raccontato in un video, sfogandosi con la mamma Kimberly, come sia vittima dei bulli, che lo prendono in giro per la forma del naso, gli versano addosso il latte, gli infilano prosciutto e cibo nei vestiti, comportamenti che lo hanno portato ad avere paura di andare a pranzo e a essere isolato dagli altri compagni.

Il video, in cui l’adolescente racconta in lacrime la sua triste storia quotidiana, è diventato virale e ha commosso anche tante celebrità americane, dai cantanti agli attori, fino agli sportivi, che hanno indondato il ragazzo di messaggi di supporto. L’hashtag #StandWithKeaton è nei trend statunitensi su Twitter da sabato scorso, e sono tantissimi coloro che stanno denunciando il comportamento dei bulli, ma che applaudono anche al coraggio e alla forza di Keaton che ha deciso di parlare pubblicamente affinché ciò non accada anche ad altri ragazzi.

Da Katy Perry a Justin Bieber, tante star hanno pubblicato messaggi e video per Keaton, arrivando anche ad atti più concreti. Il regista di Toy Story 3, Lee Ukrich, ha aperto le porte della Pixar a Keaton, mentre l’attore Chris Evans ha invitato lo studente e la mamma alla premiere di Avengers a Los Angeles. Un piccolo messaggio di speranza, per Keaton: non arrendersi mai!

Ecco alcuni messaggi inviati dalle star a Keaton