Ti piacciono gli scacchi e i rompicapi? Se sei particolarmente bravo puoi dilettarti a risolvere un problema che sta tormentando gli scienziati dal 1850: cosa ci guadagni? Non solo la soddisfazione di essere un genio, ma anche un milione di dollari, messi in palio dal Clay Mathematics Institute (CMI) statunitense.

Vuoi metterti alla prova? L’obiettivo è quello di inventare un software in grado di risolvere il Puzzle della Regina, enigma creato nel 1850, che è una forma particolare di quello che è conosciuto come problema P vs NP.

scacchi enigma

Il puzzle era inizialmente in apparenza molto semplice: l’obiettivo era piazzare otto regine sulla scacchiera in modo che due regine non potessero attaccarsi l’una con l’altra. Il problema è che oggi i ricercatori vogliono un algoritmo che funzioni su una scacchiera che abbia dalle mille caselle in su e con un numero di regine corrispondenti (mille). I software attuali, visto che le opzioni da considerare sono troppe, impiegano anni per analizzarle e trovare la giusta posizione – secondo gli scienziati addirittura migliaia di anni.

Ogni algoritmo capace di risolvere il puzzle velocemente sarebbe tra l’altro in grado di infrangere i sistemi di sicurezza online più forti, sostengono i ricercatori, perché sarebbe incredibilmente potente.

Il Puzzle della Regina è tra i sette Millennium Prize Problem, cioè i problemi più difficili che la matematica si trova ad affrontare nel nuovo millennio. Il CMI ha disegnato 7 milioni di dollari totali per chi riesce a risolvere questi problemi, un milione a puzzle. Uno è stato già decifrato nel 2003 da Grigori Perelman, un matematico russo, che ha declinato però l’offerta monetaria.

Ian Geant, professore dell’Università di St. Andrews, ha provato invece insieme ai suoi colleghi a risolvere il Puzzle della Regina, e ha raccontato in un documento il suo lavoro in modo dettagliato. Tuttavia, l’antico arcano rimane irrisolto: te la senti di metterti alla prova?