Edison collaudò la prima macchina “parlante” incidendo una filastrocca infantile “Mary aveva un agnellino”. Quello che era stato inciso era quasi incomprensibile, ma fu un grande passo in avanti perché era stato il primo a incidere e a riascoltare la propria voce. Il brevetto fu depositato il 24 dicembre del 1877. In seguito Edison sfruttò questa invenzione sotto una veste commerciale, quindi nel 1878 nacque la “Edison Speaking Fonograph Company” per la gestione e produzione delle macchine da pubblica attrazione, che venivano esibite a pagamento. In seguito Edison vendette la sua società per circa 10'000 dollari continuando a percepire il 20% dei guadagni della società.