Il cibo che assumiamo con l’alimentazione deve essere scisso nei costituenti elementari che lo compongono: carboidrati, lipidi e proteine per essere digerito e poi assorbito a livello intestinale.

Le proteine sono costituite da tante unità dette amminoacidi uniti tra loro attraverso i legami peptidici, la digestione delle proteine inizia nello stomaco dove iniziano a rompersi i legami peptidici con la formazione di frammenti di proteine detti polipeptidi, la digestione dei polipeptidi continua a livello intestinale dove vengono ulteriormente disgregati nei loro costituenti elementari ossia gli amminoacidi.

La digestione avviene inizialmente nella bocca dove il cibo viene triturato e la ptialina salivare inizia una prima digestione degli amidi. Continua nello stomaco ad opera dei succhi gastrici, prosegue nel primo tratto dell’intestino tenue (duodeno) ad opera di enzimi prodotti dal pancreas e dalla bile, passa poi nell’intestino tenue dove le molecole vengono ulteriormente scisse in modo tale da essere assorbite dalle cellule intestinali e da qui passano nel sangue e vengono trasportati al fegato e a tutte le cellule dell’organismo, il materiale nutritivo a questo punto è impoverito e va verso il colon e il retto da dove viene defecato attraverso l’ano.