La prima vaccinazione della storia

Il medico condotto inglese Edward Jenner (1749-1823) inocula in un ragazzo, James Phipps (erroneamente ritenuto suo figlio), del pus prelevato da bovini colpiti da vaiolo animale. Il metodo riesce ad immunizzare il giovane. Jenner si è basato sulla pratica popolare della "variolizzazione", importata dall'oriente dalla nobildonna inglese Mary Montagu (1689-1762), e basata sull'immunizzazione dal vaiolo col pus prelevato da malati. Jenner sviluppa e definisce questa tecnica, utilizzando una sostanza più blanda, il pus del vaiolo bovino, che è meno aggressivo di quello umano. Il medico impiega la vaccinazione del tutto empiricamente: non sa infatti che all'origine del vaiolo sono microrganismi viventi. Lo scopriranno Bassi, Koch e Pasteur.