Giacomo Leopardi (1798-1837) è uno dei maggiori esponenti della storia della letteratura su scala mondiale, nonché il maggior poeta italiano dell’Ottecento e figura di spicco del Romanticismo. Leopardi, oltre alla scrittura di poesie, dedicò la sua vita allo studio della filosofia, della filologia e della glottologia.
La salute cagionevole lo costringe a periodi di isolamento fra le mura domestiche, favorendo la sua naturale inclinazione all’introspezione e alla speculazione filosofica orientata la pessimismo. Originario di Recanati, trascorrerà periodi di soggiorno nelle maggiori città Italiane (Roma, Milano, Bologna, Firenze e Pisa) per morire, a soli 39 anni, a Napoli.
Fra le principali opere in prosa di Leopardi ricordiamo l’Epistolario, lo Zibaldone e le Operette Morali. Nell’ambito poetico, invece, si citano I Canti, consideratoi il testamento letterario di Leopardi, che includono capolavori quali A Silvia, Il Sabato del Villaggio, Il passero solitario, Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, La ginestra e L’Infinito.

Giacomo Leopardi: mappa concettuale

Mappa Concettuale pubblicata per gentile concessione di Mapper (http://mapper-mapper.blogspot.it/)

Leggi anche: