La Divina Commedia -nota anche come Comedìa– è una delle più importanti opere nella storia della letteratura mondiale, nonché un importante tassello per lo studio della cultura medievale. Si tratta di un poema allegorico-didascalico in lingua volgare fiorentina, epresso in terzine incatenate di versi endecasillabi ed elaborato da Dante Alighieri nel corso del suo esilio in Lunigiana e Romagna.
La Divina Commedia, composta  fra il 1306 e il 1321, consiste in un corpus tripartito in cantiche: Inferno, Purgatorio e Paradiso. L’opera comprende un totale di cento canti in quanto ogni cantica è suddivisa in 33 canti a eccezione dell’Inferno, il quale consta di un canto proemiale aggiuntivo. Il richiamo ricorsivo verso il numero 3 all’interno della struttura del testo è da considerarsi un riferimento simbolico verso la Santa Trinità.

Struttura Divina Commedia: mappa concettuale

Mappa Concettuale pubblicata per gentile concessione di Mapper
(http://mapper-mapper.blogspot.it/)