Una particella passa in 2.4 s dalla velocità di 18 m/s a una velocità di 30 m/s in direzione opposta. Qual è stato il modulo dell’accelerazione media della particella in questo intervallo di 2.4 s?
Soluzione: Applichiamo la definizione di accelerazione media: $$a_{m}=frac{v_{2}-v_{1}}{t_{2}-t_{1}}=frac{-30,frac{m}{s}-18frac{m}{s}}{2.4, s}=20,frac{m}{s^{2}}$$

La figura rappresenta la funzione x(t) di una particella in moto rettilineo. Per ciascun intervallo AB,BC,CD,DE dire se la velocità v e l’accelerazione a sono positive, negative o nulle. (Trascurare i valori agli estremi degli intervalli).
Osservando la curva, è possibile indicare qualche intervallo in cui è evidente che l’accelerazione non è costante?
Se gli assi sono traslati verso l’alto, in modo che l’asse dei tempi coincida con la linea tratteggiata, cambia qualcosa delle risposte?

1°) Tratto AB: v>0 (crescente e coefficiente angolare rette tangenti positivo); si può considerare rettilineo uniforme per cui a=0
Tratto BC: come nel caso precedente
Tratto CD: è parallelo all’asse del tempo per cui v=0 (al passare del tempo non si ha alcuno spostamento) e a maggior ragione a=0
Tratto DE: curva decrescente e coefficiente angolare delle rette tangenti negativo, per cui v<0 ma a>0

2°) l’accelerazione risulta non costante nel tratto DE dove l’andamento non mostra le caratteristiche delle curve lineari o quadratiche

3°) Traslando l’asse dei tempi fino a farlo coincidere con la linea tratteggiata, si ha la sola variazione della posizione, ottenibile lungo l’asse delle ordinate.