• La funzione  y = f ( x ) si dice pari in D se

f ( -x ) = f ( x )

per qualunque x appartenete a D.
Il grafico di questa funzione sarà simmetrico rispetto all’asse delle y.

• La funzione y = f ( x ) si dice dispari in D se

f ( – x ) = – f ( x )

per qualunque x appartenete a D.
Il grafico di questa funzione è simmetrico rispetto all’origine.

• La funzione y = f ( x ) si dice periodica di periodo T, con T > 0, se, per qualsiasi numero k intero, si ha:

f ( x ) = f ( x + kT).

Possiamo, quindi, limitarci a studiare la funzione in un solo intervallo di ampiezza T.