I teoremi sui limiti sono validi sia nel caso di variabili ad indice continuo che ad indice discreto, dove i limiti, lim An = A, e lim Bn = B, sono entrambi finiti.

Quando A e B non sono entrambi finiti possono verificarsi dei casi particolari, detti forme notevoli, oppure si hanno delle forme indeterminate, ossia espressioni non calcolabili direttamente tramite operazioni algebriche (somma, sottrazione, prodotto, quoziente, elevamento a potenza) sui valori limiti.