Abstract – scaricare il file per l'appunto completo Dopo il Congresso di Vienna nel 1815 furono reintrodotti i principi di legittimità e assolutismo. Piccoli gruppi di intellettuali si organizzarono in società segrete e promossero moti insurrezionali, repressi facilmente.
L’Italia si trovava in arretratezza agricola e industriale, politicamente frammentata, e la lotta contro l’assolutismo si manifestò con azioni limitate dirette da società segrete. Una di queste era la Carboneria, con esponente di grande rilievo Giuseppe Mazzini. Mazzini lottava instancabilmente per l’unità nazionale italiana, fondata su ideali democratici e organizzata secondo il modello repubblicano. Nel 1831 fondò la Giovine Italia e nel 1834 la Giovine Europa. Il suo programma iniziò a definirsi dopo l’insuccesso dei moti del 1830-31, poiché la Carboneria non era capace di sviluppare un efficace progetto rivoluzionario. Mazzini sosteneva che era illusorio fidarsi dei sovrani italiani, perché avevano una concezione assolutistica del potere. Inoltre i progetti di cambiamento politico – segue nel file da scaricare