Esami Terza Media

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Lettera a un amico esempio commentato

LETTERA AD UN AMICO ESEMPIO COMMENTATO. Alla prova di italiano dell'esame di terza media potrete scegliere una tra le cinque tipologie di traccia proposte: allenatevi dunque nella pagina di diario, nel tema argomentativo, nella relazione e nel tema di attualità, senza dimenticare la lettera, che potrebbe essere una delle possibili scelte della prova d’esame tanto attesa. Noi vi aiutiamo, proponendovi una Lettera ad un amico già scritta spiegandovi passo per passo come costruirla.

ESAME TERZA MEDIA, LETTERA AD UN AMICO: COME FARE. Saper scrivere un lettera è molto importante, consente di poter esprimere le proprie emozioni e la propria fantasia svelandole sul foglio bianco. attraverso la scrittura. Quindi non sottovalutare l’importanza di saper scrivere una corretta lettera ad un amico.


LETTERA AD UN AMICO: STRUTTURA. Iniziamo con suddividere la lettera, infatti essa come forma letteraria ha una struttura e delle formule precise. che bisogna seguire:

  • Mittente: in alto a sinistra, vanno  inseriti i dati dello scrivente, nome, cognome, via, cap, città, provincia; in questo caso il Mittente siete voi.
  • Destinatario: la persona a cui è indirizzata la lettera, cioè l’amico o l'amica lontana a cui si vuol scrivere per comunicare qualcosa di importante o anche solo una particolare esperienza vissuta che si vuol condividere con una persona che si considera  importante.
  • Luogo e data: Semplicemente riportare la data del giorno in cui si sta componendo la lettera e il luogo presso cui state scrivendo. Vanno scritte in alto a destra. Esempio: “Matera 17/05/2016”
  • Saluti iniziali/ formula di apertura: Poiché vi state  rivolgendo ad un amico, con cui avete confidenza, un saluto amichevole  come: Ciao!, va più che bene, oppure un tradizionale “Caro”, scritto in alto a sinistra: “Ciao Mary”, “ Cara Mary”. Dopo il saluto va messa sempre la virgola e poi si va da capo e si comincia a scrivere, con lettera maiuscola l’introduzione della lettera.
  • Introduzione. L’introduzione serve, come ben si capisce, ad introdurre l’argomento che verrà trattato nella lettera. Si presume che il tuo amico si lontano e che tu non abbia modo di sentirlo spesso se non attraverso la lettera, quindi in questa parte potrai chiedere al tuo amico come sta, cosa fa di bello e poi spiegare il motivo per cui ti sei deciso a scrivergli una lettera. Esempio: E’ passato così tanto tempo dall’ultima volta che ci siamo sentiti, forse un mese, così ho deciso di scriverti, per sapere come stai e darti tante nuove e belle notizie sulle mie prossime vacanze.
  • Corpo della lettera. La lettera ad un amico, è un tipo di lettera informale, ciò significa che chi scrive, ha la libertà di parlare in prima persona e lasciarsi andare nel raccontare episodi, esperienze esprimendo senza remore i propri pensieri. Dai semplicemente del tu e scrivi frasi semplici con un linguaggio e con tono colloquiale, sempre corretto sia grammaticalmente che nel lessico. In base a ciò che chiederà la traccia del tema , bisognerà parlare di una circostanza specifica, che potrà essere ad esempio un viaggio o  di un avvenimento importante o  semplicemente delle tue idee per il futuro. Questa parte è la più lunga e come parte centrale della lettera è anche la più importante, perché qui dovrai scrivere e raccontare  al tuo amico  di te, delle novità che ti riguardano, scuola, famiglia, vacanze, condividi con lui le emozioni che hai provato e che provi e i pensieri per il futuro prossimo. Essendo un tuo amico, sarà, poi, facile chiedere un suo parere su quello che ti è successo. Infine, ricollegandoti all’ultima ipotetica lettera che il tuo amico ti aveva scritto chiedendogli di aggiornarti su come è andata a finire quella storia che ti aveva raccontato: una nota della prof. a scuola, la partenza per un viaggio noioso, la fidanzatina con cui aveva rotto da poco ecc, ecc.
  • Chiusura: dopo aver terminato di dire tutto ciò che si voleva al proprio amico, bisognerà trovare le parole giuste per chiudere la lettera che altrimenti potrebbe continuare all’infinito. Una formula semplice potrebbe essere:

- Ora devo andare, si è fatto proprio tardi e devo smettere di scrivere.
- Spero di ricevere presto una tua lettera.
- Mi raccomando, non far passare troppo tempo, rispondimi presto!

  • Saluti:  Utilizza un linguaggio semplice che usi nel quotidiano con gli amici, come: “ci vediamo presto”, “un bacio”, “tanti baci”
  • Firma Scrivi il tuo nome, senza cognome.
  • Post Scriptum. Se vi siete dimenticati di dire qualcosa al vostro amico e non vi va di riscrivere tutto il testo, allora con il semplice P.S. (post scriptum) posto alla fine della lettera, dopo la firma,  potete aggiungere qualcosa, ad esempio:

P.S.: Mi sono scordata di dirti che il 25 luglio sarò dalle tue parti, organizziamoci, mi raccomando, così forse riusciremo a vederci prima di Agosto!

Una volta completata la nostra lettera, in tutta le sue parti, non ci resta che rileggere il tutto e correggere eventuali errori, o modificare qualche frase per renderla più scorrevole possibile. Se tutto va bene, vuol dire che hai finito!


LETTERA AD UN AMICO: ESEMPIO SVOLTO. Ecco l’esempio completo di una lettera ad un amico, in cui parli delle tue aspettative  per il futuro:

Matera, 17/05/2016 (Data e luogo)

Cara Mary, (formula di apertura)
Come stai? Siamo già al mese di Maggio e non ti sento oramai da quasi un mese, per questo motivo ho deciso di scriverti. (introduzione)
In realtà mi sei venuta in mente proprio oggi, perché guardando vecchie foto del mare, ho trovato una nostra foto: come eravamo belle, sorridenti e abbronzatissime! Ti ricordi di Giuseppe, il tipo che  non sapeva nuotare e faceva mille storie prima di buttarsi in acqua? L’ho incontrato proprio qualche giorno fa e mi ha raccomandata di salutarti. Non vedo l’ora che inizino le vacanze, così potremo rivederci, uscire, fare passeggiate, andare in bici e poi al mare e quest’anno festeggiare insieme il risultato dell’esame di terza media che oramai si avvicina.
Questo è un momento importante per noi. Il prossimo anno inizieremo un nuovo percorso frequentando le scuole superiori, e la cosa mi fa un po’ paura, ma nello stesso tempo mi stimola molto. Vorrei che tu fossi qui con me!
A proposito nell’ultima lettera mi chiedevi come mi era venuto in testa di studiare latino e greco, visto che non ci sono, a detta degli adulti, molte opportunità lavorative. In realtà, non lo so, per ora voglio seguire il mio istinto e la mia predilezione verso le materie letterarie. Tu invece, sei sempre convinta della tua scelta? Mi avevi parlato di informatica, vero? E’ davvero una buona scelta, tu si che sei al passo con i tempi! Ma tu ogni tanto ci pensi al tuo futuro? Io sto già pensando al mio: dopo il liceo classico mi iscriverò alla facoltà di lettere in  Filosofia, a Roma, alla Sapienza,  e dovrò allontanarmi dalla mia famiglia,vivere sola, e forse anche lavorare per pagare tutte le spese, ma nulla mi spaventa, anche perché sono certa che tu, la mia amica del cuore, resterai sempre al mio fianco! (Corpo della lettera)
Ora si è fatto davvero tardi, mia madre mi sta chiamando perché è pronto in tavola, ti scriverò appena posso, ma tu fai lo stesso! (Conclusione)
Ti mando un bacio (saluti)
Valentina (firma)

P.S.:  Mi sono scordata di dirti che il 25 luglio sarò dalle tue parti, in viaggio con i miei genitori, organizziamoci, mi raccomando, così forse riusciremo a vederci, prima di Agosto! (Post Scriptum)
 

ESAME TERZA MEDIA 2017: LE NOSTRE DRITTE. Pronto per l'esame? Non perderti i nostri prezioni consigli! Leggi: 

Commenti

Commenta Lettera a un amico esempio commentato.
Utilizza FaceBook.