Hi-Tech

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Copiano la versione sul web e si vantano su Facebook

Silenzio, sto copiando! – Chi è solito copiare i compiti in classe dai compagni lo sa, la prima regola per non essere beccati è mantenere l’assoluto silenzio tra chi copia e chi fa copiare. Vale lo stesso per chi usa gli smatphone per ricevere suggerimenti dal web di vario tipo. Del resto chi copia commette un’azione vietata da tutte le scuole, senza contare che in ogni regolamento scolastico l’uso degli smartphone è proibito. Insomma chi viene beccato a copiare un compito in classe da uno smartphone non se la passerà proprio bene…

I copioni 2.0 –  Gli studenti palermitani di cui vi stiamo per raccontare la storia, forse non hanno tenuto conto di tutto questo. La scorsa settimana infatti durante il compito in classe di greco, hanno copiato la versione utilizzando i loro telefonini di ultima di generazione. Tutto tranquillo, nessuno se ne accorge, e i “furbetti” portano a casa un bel voto in greco scritto.

Vana-gloria su Facebook  - Ma a questi “geniali” studenti del liceo classico Umberto I di Palermo il successo privato non li  ha soddisfatti, così decidono di vantarsi dell’impresa su Facebook. I loro compagni di classe “virtuosi”, però, leggendo del misfatto non ci stanno. Loro la versione l’hanno affrontata con le loro forze, e si sentono presi in giro (forse perché nessuno gliel’ha passata?). Arrabbiati così decidono di raccontare tutto ai genitori e alla Prof di Greco che va su tutte le furie. Come sia andata a finire la storia lo sapete tutti: versione annullata, studenti puniti!

Dicono che studiare il greco serva ad affinare le capacità intellettive degli studenti e allora ragazzi studiate più greco e copiate di meno! Parola di Esopo …

Commenti

Commenta Copiano la versione sul web e si vantano su Facebook.
Utilizza FaceBook.