Hi-Tech

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Lucia P.

Quando Google ha voglia di scherzare

Magari qualche amico burlone vi avrà già inviato questo consiglio, a prima vista incomprensibile: “Digita su Google la frase Do a barrel roll”, facendovi subito venire voglia di provare. Se invece non l’avete ancora fatto, è la volta buona per stupirsi. Appena schiacciato invio, infatti, la pagina inizierà a ruotare su se stessa, prendendo alla lettera il comando che in gergo aereo significa fare un avvitamento sul proprio asse.

E’ solo l’ultimo scherzo del motore di ricerca più famoso del mondo. I programmatori di Google non sono nuovi a trovate curiose, anzi ne stanno facendo un vero e proprio marchio di fabbrica. I patiti di informatica li chiamano “easter egg”, bizzarre indicazioni nascoste nei software come sorprese in un uovo di Pasqua. Sul web si fa a gara per scoprirli tutti e suggerirli poi ad altri utenti.

Passando in rassegna i consigli online, si impara così che scrivendo nella casella del motore di ricerca “Tilt” la pagina si inclina leggermente verso destra con un vero effetto tilt. Oppure che tra le lingue in cui funziona Google c’è anche il misterioso “Bork bork bork”. Tra le più riuscite sorprese da uovo di Pasqua del grande G, poi, ci sono le indicazioni stradali per andare dal Giappone alla Cina che, al punto 43, consigliano seriosamente di lasciare l’auto e “attraversare l’oceano Pacifico con la moto d’acqua”.

E pensate che qualcuno ha persino preso sul serio le stramberie di Google aprendo un caso su un’altra risposta inaspettata. Se scrivete la domanda cosmica “1nsie to life, the universe and everything”, il motore di ricerca risponderà 42. Incomprensibile se non siete dei fans di “Guida galattica per gli autostoppisti”, romanzo di fantascienza umoristica cult per i nerd. Nel libro infatti un supercomputer lavora per milioni di anni prima di dare a questa domanda come risposta 42. Più scherzo di così…

Commenti

Commenta Quando Google ha voglia di scherzare.
Utilizza FaceBook.