Hi-Tech

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Tutti in pista, arriva Dj Hero!

DJ Hero è la nuova produzione di Activision, l'ultima in ordine di tempo per quanto riguarda la vastissima quantità di rythm games nati 4 anni fa con il primo episodio di Guitar Hero. Dj Hero arriva come un fulmine a ciel sereno, pronto a rimescolare le carte in gioco. Lo sviluppo di questa nuova iterazione musicale è stato curato dalla società inglese FreeStyle Games, un team indipendente che Activision ha acquistato poco più di un anno fa. La loro particolarità sta nel fatto che molti dei membri che ne fanno parte sono stati dei DJ e hanno imparato molto sulla cultura Hip-Hop e Breakdance dai B-Boy. E, in effetti, essi hanno lasciato una forte impronta su questo titolo, vista la loro inclinazione ai generi di musica popolare, che sono basati su un metodo di produzione che consiste nella combinazione di due o più brani (che danno via ad una sorta di collage).

 Il piatto magico!
Acquistando il gioco troverete all'interno della confezione anche il turntable, ovvero il vero e proprio "attrezzo" del mestiere di ogni DJ. La qualità del pacchetto si intuisce a partire dalla periferica. E' presente un solo piatto, sebbene prendendo come paragone lo strumento reale, per mixare i brani sarebbe necessario averne due, ma la presenza dei vari tasti del controller ovvia a questo problema, senza perdere in stile e funzionalità. Il piatto è libero di ruotare di 360 gradi in senso orario e antiorario, ed è usufruibile anche dai mancini: basterà semplicemente invertire la sua disposizione, visto che è smontabile in due parti. Il gameplay è quello a cui siamo abituati da diversi anni. Come insegna Guitar Hero, infatti, durante la sessione di gioco vera e propria vedremo scorrere sul nostro schermo i tre canali, con ognuno di essi che corrisponde al suo colore. Ogni pressione dei relativi tasti corrisponderà ad un "tap" sul disco o al relativo sound campionato. Al lato del piatto sono presenti la levetta del crossfader e la manopola degli effetti sonori, oltre al tasto Euforia (una sorta di Star Power in Guitar Hero). Durante l'esecuzione di un mix di brani, si dovrà passare da una traccia all'altra tramite le linee dei due canali esterni (verde e blu), che andranno premuti al punto giusto contemporaneamente allo spostamento, nel senso indicato, della leva del crossfader: vi sentirete un vero e proprio DJ. Non poteva mancare lo scratch che, a seconda del livello di difficoltà, avrà due differenti modalità di esecuzione: nei primi tre livelli (Principiante, Facile e Medio) è possibile muovere il piatto avanti e indietro a nostra discrezione, mentre nei livelli di difficoltà più elevati (Difficile ed Esperto) questo andrà eseguito nel senso di rotazione indicato dallo schermo, e credeteci, non sarà facile! Il gioco ci offre, infine, la possibilià di eseguire il Rewind, che funziona in modo piuttosto semplice: basterà aspettare che lampeggi l'apposita spia e potremo far compiere al nostro piatto un giro completo in senso antiorario, in modo da far scorrere indietro la traccia, permettendoci così di eseguire nuovamente un pezzo di mix e, soprattutto, di poter avvantaggiarci del doppio moltiplicatore, che farà salire il nostro punteggio alle stelle. Novità alquanto gradita è la possibilità di farsi accompagnare da un amico con la chitarra (non inclusa nella confezione, ovviamente), per suonare insieme in una modalità cooperativa in locale. Funziona bene ed è molto divertente, ma ci lamentiamo dell'esigua quantità dei brani a disposizione in questa modalità, solamente una decina.
Comparto tecnico
DJ Hero è tecnicamente molto simile al suo fratello maggiore Guitar Hero, sia per quanto riguarda la grafica, sia per il gameplay vero e proprio. Gli indicatori presenti a schermo, il vinile sul quale scorrono i brani e tutta l'interfaccia di gioco è alquanto semplice e intuitiva ma, nel frattempo, risulta ben fatta, piacevole e godibile anche da chi vorrebbe qualcosa in più. E' stato curato particolarmente il comparto audio, che raggiunge picchi di qualità finora mai visti (nemmeno in GH!), con la presenza di ben 93 mix scelti accuratamente dai migliori DJ internazionali, che spaziano dalla musica elettronica a quella hip hop, passando per la techno e arrivando alla house. Tra i tanti troveremo i Daft Punk, Jay-z, Eminem, Gorillaz, Benny Benassi, The Killers, Justice e molti altri. Segnaliamo l'assenza di una modalità multiplayer online, che di sicuro avrebbe allungato la longevità del titolo in questione. Ma, del resto, la vera modalità multiplayer in questo gioco è quella che coinvolge le persone che vi stanno accanto: provate ad avviare DJ Hero durante una festa e ne vedrete delle belle!
Conclusioni
DJ Hero è il primo episodio di una serie che speriamo continui: porta una corposa ventata di freschezza in quel genere musicale che, ultimamente, sta soffrendo per via della ripetitività degli strumenti proposti. La periferica turntable, in dotazione nella confezione di gioco, funziona ottimamente, è leggera ma robusta al contempo, e propone qualcosa di innovativo e mai visto, che di sicuro farà piacere all'intero popolo di videogiocatori amanti della musica. Esperimento riuscito!
In collaborazione con Cyberludus.com - Floriana Giambarresi

Commenti

Commenta Tutti in pista, arriva Dj Hero!.
Utilizza FaceBook.