Life Style

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Ivana Q.

10 modi per combattere l'ansia a scuola

ANSIA DA SCUOLA: COME AFFRONTARLA. E' naturale che l'attesa di un'interrogazione o di un compito in classe porti ansia, senso di nausea, senso di smarrimento e, soprattutto, voglia di prendersela con il mondo intero; a maggior ragione quando si tratta di materie che per noi sono ostiche e nelle quali non brilliamo come le stelle del firmamento.

Non perderti: ANSIA A SCUOLA: COLPA DELLA TIMIDEZZA?

ANSIA DA INTERROGAZIONE: COME GESTIRLA. Se vi siete riconosciuti in questa descrizione, non abbiate paura, perchè non siete i soli, e quasi tutti i vostri compagni ne soffrono e condividono questo destino con voi. Come ci si può mantenere freddi e impassibili mentre il professore ci pone le domande che tanto abbiamo temuto? Come facciamo a evitare il tremolio nella voce, le mani che sudano senza controllo, e tutti gli elementi che rendono pubblica la nostra ansia da interrogazione? Gli esperti raccomandano comunque calma e tranquillità; solo puntando su questi aspetti si potrà evitare di farsi trovare impreparati e riportare un brutto voto esclusivamente per fattori che nulla hanno a che vedere col nostro grado di preparazione.

Cominciamo innanzitutto con sei consigli per un sollievo immediato
1. Evitate di ridurvi all'ultimo giorno (oppure notte) utile, per studiare; inutile anche bere litri e litri di caffè che non fanno altro che aumentare lo stress.
2. Cercate di mangiare leggero, almeno nelle ore immediatamente precedenti l'interrogazione; infatti se avete mangiato pesante il vostro sistema digerente sarà in competizione col vostro cervello e tutto il lavoro che avete fatto per garantirvi una buona preparazione potrebbe risultare vano.
3. Indossate abiti comodi, di quelli che potete anche dimenticare di avere indosso.
4. Siate positivi. Non appesantitevi con lo stress, e soprattutto pensate di fare un'ottima interrogazione; vi aiuterà a tenervi carichi e a mantenere alta la concentrazione.
5. Evitate distrazioni. Non guardate a quello che sta facendo il vostro vicino di banco (nel caso di un compito in classe), di quanto scrive veloce e di quante pagine abbia riempito. Pensate solo a quello che è il vostro obiettivo.
6. Fate una pausa ogni qualvolta ne sentite il bosogno; ovviamente questo lo potrete fare solo in caso di compito in classe o esame scritto, mentre in caso di interrogazione orale allora potrete optare per un respiro profondo e continuare a parlare di fronte ai vostri compagni di classe.

Non perderti: Ansia da interrogazione: rimedi da provare

Commenti

Commenta 10 modi per combattere l'ansia a scuola.
Utilizza FaceBook.