Life Style

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

5 Graphic Novel che dovrebbero farti studiare a scuola

5 GRAPHIC NOVEL CHE DOVREBBERO FARTI STUDIARE A SCUOLA. Cosa ne pensate delle graphic novel? Vi piacerebbe leggere a scuola questi romanzi a fumetti? Proviamo a fare il punto della situazione: il cinema è ormai considerato un'arte, almeno nelle sue rappresentazioni più alte, le serie tv presto potranno aspirare a tale considerazione, persino i videogiochi stanno incominciando a farsi notare dai detentori delle patenti culturali... e il fumetto? Il figlio reietto della letteratura e della pittura non ha mai goduto di un'ottima reputazione, a causa della stessa origine popolare e della medesima cattiva pubblicità di cui hanno “goduto” cinema e videogiochi. E dire che, nonostante supereroi in mutande e donnine scollacciate, il fumetto avrebbe antenati molto più nobili di questi due mezzi.

Ti piacciono i fumetti? Ecco cosa ti consigliamo: Fumetti da leggere: 5 manga imperdibili

graphic novel che dovrebbero farti studiare a scuola

GRAPHIC NOVEL: QUELLE DA LEGGERE IN CLASSE. Se anche voi siete stati conquistati dalla definizione di “arte sequenziale”, e vorreste portare le vostre graphic novel preferite in classe per farle leggere al prof di italiano, provate a dare un occhio alla nostra lista delle graphic novel che dovrebbero essere insegnate a scuola.

  • Habibi: è un'opera davvero mastodontica e stratificata questa di Craig Thompson, che in passato si era fatto notare per l'intimo e autobiografico Blankets. L'autore ha compiuto studi approfonditi sull'Islam e la sua tradizione, per arrivare a congegnare una storia d'amore, di perdita, riscatto e accettazione che sembra cristallizzata nel tempo, visto che i riferimenti cronologici sono molto vaghi. La trama segue le peripezie di Dodola e Zam, due ragazzi che crescono insieme come madre e figlio e che dopo molti anni di dolorosa separazione si ritrovano a desiderarsi.
  • Watchmen: il capolavoro di Alan Moore rappresenta una sorta di pietra tombale su tutto il genere dei supereroi, costituendone al tempo stesso il canto del cigno e una sarcastica ricognizione. In un futuro alternativo in cui i vigilanti mascherati sono emersi tra gli anni '40 e '60 la storia come la conosciamo è cambiata: gli USA hanno vinto la guerra del Vietnam, ma alle porte c'è lo scontro con l'Unione Sovietica. Gli ex eroi mascherati sono ormai in pensione, ma una serie di delitti tra le loro fila dà il via a un'indagine destinata a scoperchiare la più grande cospirazione mai architettata.
  • Maus: si può raccontare la terrificante esperienza dell'Olocausto dipingendo i nazisti come dei gatti e gli ebrei come dei topi? Art Spiegelman lo fa in questo potentissimo fumetto in parte autobiografico, che si basa sui racconti del padre, un sopravvissuto ai campi di concentramento. Con uno stile minimalista e un atteggiamento che poco concede al patetico, l'autore parla anche di temi importanti come il senso di colpa, la memoria e l'incomprensibilità del dolore assoluto.
  • Sandman: ci sono pochi narratori al mondo che esibiscono lo stesso piacere nel tratteggiare delle storie che evidentemente prova Neil Gaiman. Il suo ciclo di Sandman è infatti un'ode all'arte del racconto, che prende le mosse dal personaggio eponimo, l'Eterno che è l'incarnazione del Sogno, in una famiglia che comprende anche Destino, Morte, Desiderio, Delirio e Distruzione. Impossibile raccontare anche solo un accenno di trama, ma la maestria con cui Gaiman riesce a rendere vivo ogni sentimento e a rendere memorabile ogni personaggio secondario è incredibile.
  • Jimmy Corrigan – Il ragazzo più in gamba sulla Terra: al contrario nel fumetto di Chris Ware non è certo la storia l'aspetto più importante. Jimmy Corrigan è infatti un uomo solitario di 36 anni che per la prima volta incontra suo padre: la riunione non è felicissima e i due hanno poco da dirsi, nonostante le buone intenzioni. Parallelamente viene raccontato il difficile rapporto del nonno di Jimmy con suo padre. Ma a essere determinante davvero nell'opera di Ware è il mondo in cui presente e passato si incontrano nella stessa pagina, spesso grazie a soluzione grafiche ardite e a meccanismi narrativi ingegnosi.

Leggi anche: Serie TV tratte dai fumetti da vedere e Luke Cage: 5 curiosità su serie e fumetto

(Foto: Sandman, courtesy of DC Comics) 

Commenti

Commenta 5 Graphic Novel che dovrebbero farti studiare a scuola.
Utilizza FaceBook.