Life Style

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Do you want to speak English?

Ormai ve l’hanno detto tutti: senza inglese non si va da nessuna parte. Non solo è una lingua fondamentale per svolgere la maggior parte delle attività lavorative, senza la quale non potreste essere competitivi, un domani, nell’intricato mondo del lavoro. L’inglese è pure una maniera efficace per comunicare con gente di tutto il mondo, per instaurare un dialogo con quella ragazza tanto carina che avete conosciuto in vacanza o con la famiglia che ha piazzato la tenda accanto alla vostra nella piazzola del campeggio. Non sono infatti solo gli abitanti del Regno Unito, dell’Irlanda, degli Stati Uniti, del Canada, dell’Australia e del Sudafrica a parlare inglese: esso è il secondo idioma ufficiale in quasi tutti i Paesi del Nord - Europa e una lingua studiata e approfondita a scuola in praticamente ogni parte del mondo.
L’inglese è il mezzo comune di espressione, il canale che unisce e facilita il dialogo tra persone con cultura e lingue anche molto diverse tra di loro.

In Italia, tuttavia, l’inglese non è insegnato a un livello di elevata qualità. Forse per la notevole distanza che intercorre tra la nostra lingua e quella anglosassone, per la scarsa importanza e numero di ore che si conferisce al suo insegnamento nella scuola italiana o ancora per la mancanza di occasioni in cui usarla e ascoltarla (in tutta l’Europa settentrionale e non solo i film vengono trasmessi alla televisione in lingua originale, e ciò abitua gli utenti sin da piccoli a memorizzare e utilizzare l’idioma inglese), gli italiani restano, con spagnoli e francesi, i più cattivi parlatori di questa lingua.
Qual è la maniera più rapida, divertente ed efficace di imparare l’inglese? Come si può entrare davvero nei più profondi meccanismi della lingua e manovrarli, se non alla stregua di un madrelingua, perlomeno in maniera fluente e corretta?
I metodi sono i più vari. Si può cercare di immergersi nello studio dell’inglese ascoltando canzoni, guardando film, scrivendo lettere ai “pen friends” al fine di sviluppare il controllo della lingua sia da un punto di vista uditivo che pratico e scritto. È consigliabile leggere libri e riviste, sintonizzarsi sui telegiornali attraverso la televisione via satellite, realizzare il maggior numero di esercizi di grammatica e seguire con attenzione le lezioni organizzate a scuola.
Ma non c’è sistema più utile della vacanza-studio.
Si tratta di un periodo di vacanza che può estendersi dalle due settimane al mese e che permette allo studente di vivere in una città estera, al fine di trascorrere l’intera giornata parlando e perfezionando l’inglese. Quattro o cinque ore di lezione con insegnanti madrelingua vengono organizzate ogni mattina al fine di potenziare tutte le diverse capacità linguistiche: si terranno ore di conversazione, di grammatica, di lettura, di scrittura, il tutto in compagnia di molti altri ragazzi della stessa età e provenienti dai più diversi Stati del mondo. Una tale mescolanza di persone con culture e lingue diverse obbliga l’allievo ad abbandonare l’italiano e a sforzarsi per comunicare in inglese, per quanto ciò possa essere inizialmente complicato o gli possa causare problemi di vergogna e timidezza. La notevole varietà dei lavori di gruppo e dei giochi predisposti durante le lezioni abitua con il tempo a mettere da parte la riservatezza e ad approfondire sempre più l’uso dell’inglese, fino a quando esso diverrà fluente ed abituale. Prima o poi vi ritroverete persino a pensare o a sognare in inglese!
Le vacanze studio non sono solo ore di esercizi e lezioni, per quanto molto più piacevoli e divertenti delle canoniche materie di studio che ci si sorbisce durante l’anno scolastico. Gli organizzatori del pacchetto prevedono infatti una serie di gite, escursioni, giochi, visite che hanno generalmente luogo il pomeriggio. Sarete così accompagnati alla scoperta di nuove città, alla visita di musei e di mostre temporanee, alla pratica di sport di cui non avete mai sentito parlare prima, come il cricket; e ancora potrete sperimentare l’ebbrezza della recitazione, balli di gruppo, stage di pittura, karaoke e chi più ne ha più ne metta. La sera vi recherete in discoteche accuratamente prenotate dalla direzione, o al cinema, o nei tipici pub inglesi. Il tutto dipende dall’alloggio previsto dalla vacanza-studio che avete scelto. Alcune inseriscono i giovani partecipanti all’interno di famiglie ospitanti, che vi metteranno a disposizione una stanza singola o, più frequentemente, una stanza da dividere con un altro compagno. La famiglia vi cucinerà colazione e cena e preparerà un “take away”, ovvero un pranzo al sacco, con il quale rifocillarvi dopo le ore di lezione. Ma attenti: i gusti alimentari degli inglesi sono piuttosto diversi da quelli italiani, e non è inconsueto trovarsi ad addentare un sandwich senza sapore o a sorseggiare una strana bevanda al mirtillo! Vivere all’interno di una vera famiglia inglese è estremamente utile per approfondire ed esercitare la lingua senza soluzione di continuità, nonché per entrare in contatto con le più autentiche abitudini di vita di persone straniere. Spesso si viene a costituire una vera amicizia con i “genitori inglesi” e si continua per anni a inviare lettere o e-mail, al fine di rinvigorire il rapporto e di superare gli ostacoli dovuti alla distanza.
Preferite invece alloggiare in un college, insieme a un sacco di ragazzi e ragazze della vostra età? Molte vacanze – studio permettono una sistemazione di questo tipo. Agli studenti vengono offerte delle abitazioni in cui si trovano dai due ai quattro letti, o veri e propri appartamenti ricavati all’interno della scuola e dotati di tutte le comodità. L’esperienza del college vi permetterà di conoscere moltissimi giovani provenienti da ogni parte del mondo e di divertirvi con loro.
Ma come scegliere la vacanza – studio dei propri sogni? Dove selezionare le destinazioni più interessanti, i prezzi, i periodi in cui si desidera partire? Ecco una serie di siti in cui vi potrete fare un’idea dei pacchetti offerti e…buon viaggio.

di Bruna Martini

Link consigliati:

Studiare inglese in CANADA: www.connectlanguage.com
Studiare inglese negli STATI UNITI: www.learnenglish.com
Studiare inglese nel REGNO UNITO: www.britishcampus.it
Studiare inglese dappertutto: www.ef-italia.it

Commenti

Commenta Do you want to speak English?.
Utilizza FaceBook.