Life Style

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Dolci di Carnevale: quali sono e ricette

DOLCI DI CARNEVALE: QUALI SONO E RICETTE

Il Carnevale è la festa più allegra e divertente dell’anno dove tutto è lecito, anche abbuffarsi di dolci senza avere rimorsi. Al bando la dieta per qualche giorno, ci sarà tempo per recuperare…In fondo, che Carnevale sarebbe senza le chiacchiere, le frittelle, le frappe e tutti quei buonissimi dolci tipici di questa festa? Insomma, non solo feste, maschere e scherzi, ma anche dolciumi a volontà. Ogni regione italiana, o addirittura città o luogo, ha i suoi dolci caratteristici, un po’ come le maschere carnevalesche, perciò oggi vi daremo le ricette di quelli più conosciuti per potervi cimentare nella loro preparazione e addolcire i giorni di festa!

Leggete: Carnevale: origini e significato della festa

dolci di carnevale ricette

DOLCI DI CARNEVALE AL FORNO E FRITTI

Preparate ingredienti e attrezzi e mettetevi di buona lena perché stiamo per proporvi le golose ricette di dolci di Carnevale per tutti i gusti, così potrete preparare un buffet ricco di golosissime tentazioni! Noi abbiamo l’acquolina in bocca al solo pensiero…

Non esiste Carnevale senza maschere!!! Dolci e maschere sono il must di questa allegra festa! Volete saperne di più? Leggete: Maschere di carnevale: i personaggi della tradizione

FRITTELLE DOLCI DI CARNEVALE

Partiamo con un dolce classico di origine veneziana che si prepara a Carnevale. Le frittelle sono diffuse un po' in tutto il nord Italia, hanno tantissime varianti e possono essere ripiene di crema, cioccolato o uvetta. Sono dolci abbastanza semplici, piccole palline di pastella fritte morbidissime. Che ne dite di provare a farle? Ecco ingredienti e preparazione:

Ingredienti:

  • 200 gr di farina
  • 50 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 120 ml di latte
  • 14 gr di lievito di birra
  • 2 cucchiai di rum
  • 1 buccia di limone
  • 1 bustina di vanillina
  • zucchero a velo
  • olio di semi
  • 80 gr di uvetta o cioccolato, a seconda dei gusti

Preparazione:

  • La prima cosa da fare è riscaldare il latte per poter sciogliere il lievito di birra. Il latte deve essere tiepido, basta pochissimo.
  • Mettete in una ciotola farina, vanillina e zucchero e fate un buco al centro per mettere l'uovo.
  • Ora iniziate ad impastare; poi unite il lievito sciolto nel latte, la scorza di limone grattugiata e la vanillina. Se volete potete aggiungere l’uvetta o il cioccolato.
  • L’impasto ottenuto dovrà lievitare per un paio di ore.
  • Trascorso questo tempo (più lievita l’impasto e meglio è) scaldate l’olio in una casseruola dai bordi alti. Fate delle palline aiutandovi con un cucchiaio e mettere a friggere.
  • Scolate bene le frittelle su carta assorbente e ancora calde passatele nello zucchero!

Hai già l'acquolina in bocca? Scopri da quando iniziare a preparare le ricette: Quand'è Carnevale 2017?


CASTAGNOLE DI CARNEVALE 

Altri buonissimi doci tipici di Carnevale sono le castagnole, frittele tipiche della Romagna, piccole come castagne e, in alcuni casi, ripiene di ricotta o crema. Sono talmente gustose che si trovano nelle pasticcerie di tutta Italia dall'Epifania fino al Mercoledì delle Ceneri. Ecco la ricetta! 

Ingredienti: 

  • 200 g. di farina 00
  • 50 g. di zucchero
  • 1 cucchiaio di liquore all'anice
  • scorza di mezzo limone
  • 40 g di burro
  • 2 uova piccole
  • 1 pizzico di sale
  • 8 g di lievito chimico in polvere
  • 1 baccello di vaniglia
  • Per cospargere: zucchero a velo
  • Per friggere: olio di semi di arachide

Preparazione:

  • Mettete in una ciotola la farina, le uova, lo zucchero, il burro, la bacca di vaniglia, il sale, la scorza grattugiata del limone, il liquore e il lievito.
  • Lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Trasferite l'impasto su un piano infarinato e impastate fino ad ottenere un composto liscio.
  • Fate riposare l'impasto per qualche minuto e successivamente formate dei cordoncini spessi un paio di centimetri e tagliateli a pezzetti.
  • Formate delle palline e friggetele in olio ben caldo fino a quando non risulteranno ben dorate.
  • Una volta pronte, mettete le castagnole sulla carta assorbente e spolveratele con lo zucchero a velo: adesso sono pronte da gustare!
  • In alternativa potete cuocere le castagnole in forno a 180° per circa 12 o 15 minuti. 
     

CHIACCHIERE DI CARNEVALE

Le chiacchiere sono tra i dolci più famosi di questo periodo. Sapete perché si chiamano così? Il nome deriva dalla regina Savoia che "volle chiacchierare" ma ad un certo punto le venne fame e chiamò il cuoco Raffaele Esposito per farsi fare un dolce, che lui chiamò appunto "chiacchiere". Hanno però una origine molto antica e pare che venissero già preparate nell’antica Roma addirittura con il nome di  frictilia, dolci fritti nel grasso di maiale che venivano cucinati dalle donne in onore delle divinità protettrici della fecondità. Sono diffusissime su tutto il territorio nazionale: nessuno vuole privarsi di un dolce così gustoso, anche se, a seconda del luogo, prendono nomi diversi. Sono riconoscibilissime: hanno la forma di una striscia, spesso annodata come per formare un fiocco o un nodo! Curiosi di provare la ricetta? È facile e ci vogliono solo 30 minuti, quindi partiamo con gli ingredienti:

Ingredienti

  • 250 gr di farina 00
  • 1 uovo
  • 25 gr di burro
  • 50 gr di latte
  • 20 gr di zucchero
  • scorza grattugiata di un limone
  • un pizzico di sale
  • 2 gr di lievito per dolci
  • 1 bicchierino di grappa
  • olio di arachide per la frittura
  • zucchero a velo

Procedimento

  • L’occorrente c’è, ora si può iniziare. Per prima cosa preparate un piano di lavoro e formate una fontana con la farina, alla quale unirete l’uovo, il burro ammorbidito, lo zucchero, un po’ di sale, il bicchierino di grappa, la scorza di limone grattugiata e il lievito.
  • Una volta uniti questi ingredienti impastate e a poco a poco unite il latte fino a formare un composto omogeneo e soprattutto non appiccicoso.
  • Formate una palla, rivestitela con la pellicola trasparente e mettetela a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
  • Trascorsa questa mezz’oretta, riprendete l’impasto e tiratelo con un mattarello in una sfoglia sottile di qualche millimetro (se avete la macchina tirapasta sarà ancora più facile e veloce!)
  • Prendete una rotella dentellata e ricavate dalla sfoglia dei rettangoli di medie dimensioni (12 x 8 cm).
  • Siamo pronti per friggere: portate l’olio di arachide a temperatura. Vi consigliamo di usare una pentola o un tegame dai bordi alti in modo da evitare schizzi di frittura.
  • Friggete le chiacchiere finchè non risulteranno dorate su entrambi i lati. Poi scolatele ben bene e mettetetele sulla carta assorbente per togliere l’olio.
  • Spolverate le chiacchiere con zucchero a velo e il gioco è fatto!!!

Scopri se nella tua regione sono previste le vacanze di Carnevale: Vacanze di Carnevale 2017: festività scolastiche

BUGIE DI CARNEVALE

Questi dolci di Carnevale assomigliano moltissimo alle chiacchiere e sono molto diffusi. Sono dolci tradizionali intramontabili che non possono mai mancare in questo periodo dell’anno. Noi vi proponiamo una ricetta facile e veloce per questi dolcetti fritti che possono anche essere fatti al forno, per una versione più leggera. Procediamo!

Ingredienti:

  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di liquore all’anice
  • 1 cucchiaio di olio di girasole
  • buccia grattugiata di limone a piacere
  • un pizzico di sale
  • 140 g di farina circa
  • olio per friggere
  • zucchero a velo per la guarnizione

Preparazione:

  • Prima di tutto mettiamo in una ciotola l’uovo, aggiungiamo un cucchiaio di zucchero e un cucchiaio di liquore all’anice (in alternativa un’altro liquore aromatico oppure vino bianco), un cucchiaio di olio di semi e la buccia grattugiata del limone, un pizzico di sale. A questo composto aggiungiamo la farina poco per volta e impastiamo fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
  • Il composto ottenuto deve essere steso con un mattarello, così da ottenere una sfoglia bella liscia. Con la rotella tagliamo striscioline di pasta per formare lunghi rettangoli.
  • Siamo pronti per friggere: prepariamo la padella con l’olio e mettiamo all’interno un paio di rettangolini alla volta e rigiriamo un paio di volte per farle cuocere da tutti i lati. Quando sono belle dorate sono pronte! Mettetele nella carta assorbente per togliere l’olio in eccesso e ancora calde passatele nello zucchero.
  • Se volete una versione più leggera si possono fare al forno. In questo caso mettete i rettangoli ottenuti in una teglia ricoperta di carta forno e infornate a 200° per 10 minuti. Quando sono pronte spolveratele di zucchero a velo!
     

FRAPPE DI CARNEVALE

Frappe, chiacchiere, bugie…sono buonissime comunque le chiamate. Già perché esistono moltissime varianti dello stesso impasto, con piccole modifiche nel nome, negli ingredienti e nella preparazione della ricetta che variano da regione a regione. Anche le frappe, come le chiacchiere, hanno un'origine antica, rintracciabile sempre nell’antica Roma, perché anche in questo caso, come già raccontato, al popolino affamato a Roma erano distribuiti i mostaccioli e le frictilia, dolci fritti nello strutto di maiale a base di farina, uova, miele e liquore. Sempre a Roma nel ‘500, a Palazzo Colonna, la residenza papale, si lanciavano pezzi di carne e meraviglie fritte come le frappe e si alzavano alberi della cuccagna prima del lungo digiuno quaresimale. Come potete capire, cambia il nome ma il risultato no, perché questi dolci sono diffusissimi in tutta Italia: chiacchiere, bugie, cenci, cioffe, cróstołi, gròstoi, fiocchetti, frappe, sosole, maraviglias, sfrappe, stracci, lasagne, pampuglie manzole, garrulitas, ecc… quanti nomi!!! Noi vi daremo una ricetta facile e veloce da preparare.

Ingredienti:

  • 200 gr di farina
  • 40 gr di burro o strutto
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero
  • 1 limone
  • olio di arachidi per friggere
  • zucchero a velo
  • un pizzico di sale

Preparazione

  • Impastate la farina, le uova, il burro, lo zucchero, un pizzico di di sale e la scorza grattugiata del limone fino ad ottenere un impasto non appicicoso. Formate una palla e lasciatela riposare per 30 minuti coperta da pellicola (possibilmente in un luogo fresco).
  • Dopo questa mezz’ora, prendete l’impasto e tiratelo col mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile; tagliatela a striscioline di circa 3/4 cm di larghezza con l’aiuto di una rotella.
  • E ora friggete le nostre frappe in una pentola per qualche minuto finchè non diventano dorate, scolatele sulla carta assorbente e spolveratele con zucchero a velo.
  • Sapete che potete farle anche al forno? Sono decisamente più leggere e danno meno sensi di colpa. Se preferite farle al forno, mettete le strisce ottenute su una teglia ricoperta di carta da forno e cuocete a 200°C  per circa 10 minuti o comunque fino a che la superficie non risulterà colorita.
     

RAVIOLI DOLCI DI CARNEVALE

Tipici del Carnevale nella zona della Lombardia, sono un dolce buonissimo da mangiare e assolutamente alla portata di tutti, cuochi provetti e alle prime armi culinarie. Sono dolci fritti, piccole palline ricoperte di zucchero ripiene di crema o vuote. Buonissime e da provare subito, facili da fare e deliziose da mangiare. Ecco la ricetta:

Ingredienti:

  • 150 gr di farina
  • 50 gr di zucchero
  • 50 gr di burro
  • 120 ml di latte
  • 4  uova
  • 2 cucchiai di liquore
  • un cucchiaino di vaniglia
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • olio di semi
  • zucchero semolato

Preparazione:

  • Mettete in una pentola il latte, il burro, lo zucchero, la vaniglia ed il liquore e appena il tutto avrà raggiunto il bollore, spegnete la fiamma ed aggiungete farina e lievito, mescolando bene con un cucchiaio di legno per evitare grumi. Otterrete così un impasto morbido. Fatelo raffreddare, dopodiché aggiungete le uova una alla volta.
  • L’impasto è pronto, è tempo di friggere: riscaldate l’olio di semi in una pentola e non appena sarà caldo prendete l'impasto dalla ciotola aiutandovi con due cucchiai e versatelo direttamente nell'olio caldo. I Tortelli sarnno pronti quando saranno belli dorati!
  • Metteteteli quindi su di un piatto con la carta assorbente e ancora caldi passateli nello zucchero!
     

ZEPPOLE DI CARNEVALE

Chiariamo subito che le zeppole vanno bene tutto l’anno, sia dolci che salate. Oggi però vi proponiamo una ricetta facile e veloce per le zeppole di Carnevale, dolce tradizionale con un impasto fatto con patate e aromatizzato con liquore strega. Da leccarsi i baffi… Non vi fidate? Allora provate la nostra ricetta, semplice, gustosa e irresistibile.

Ingredienti:

  • 250g di farina Manitoba
  • 400g circa di farina 00
  • 250g di latte
  • 60g di lievito di birra (+2 cucchiai di zucchero)
  • 2 uova
  • 2 patate
  • 2 cucchiai di olio di girasole
  • buccia grattugiata di un limone e di un arancia
  • un bicchierino di Liquore Strega, o a vostra scelta
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • zucchero semolato per decorare
  • olio di arachidi

Preparazione:

  • Per prima cosa mettiamo a bollire le patate. Mentre si lessano, mettiamo a scaldare il latte in un pentolino: aggiungiamo lo zucchero e il lievito di birra sbriciolato, togliamo dal fuoco quando il latte è appena tiepido e mescoliamo finchè il tutto non risulterà liscio con tutti gli ingredienti messi ben sciolti. Versiamo in una ciotola, aggiungiamo metà della farina manitoba e mescoliamo bene per evitare la formazione di grumi.
  • Appena le patate saranno pronte, sbucciamole e, con lo schiacciapatate, aggiungiamole all’impasto. Mescolando, aggiungiamo la buccia grattugiata di arancia e limone, il liquore e l’olio di semi, la vanillina e le uova. Infine, possiamo incorporare il resto della farina manitoba e un pizzico di sale.
  • Continuiamo a mescolare bene bene. Ora, quando il composto sarà senza grumi e liscio, aggiungiamo la farina 00 poco per volta. Alla fine bisognerà ottenere un impasto elastico ed omogeneo che dovrà riposare coperto con pellicola e con un panno, per un’ora, in luogo caldo fino al raddoppiamento del volume.
  • Dopo la lievitazione l’impasto è pronto per essere lavorato. È il momento di creare le nostre zeppole buonissime: prendiamo un pezzo d’impasto e ricaviamo dei filoncini da richiudere su se stessi per creare una ciambella.
  • Scaldiamo l’olio in una padella. Quando l’olio è caldo,  friggiamo da tutti i lati fino a che le zeppole diventano belle dorate, quindi le scoliamo e le passiamo nello zucchero.

Hai bisogno di aiuto con i compiti? Leggi qui: Tema sul Carnevale: lo svolgimento

Commenti

Commenta Dolci di Carnevale: quali sono e ricette.
Utilizza FaceBook.