Life Style

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Innamorarsi su Studentville

La storia che vi raccontiamo ci riempie d’orgoglio e felicità. E’ la favola che due giovani ragazzi stanno vivendo da qualche mese, nella quale StudentVille ha messo lo zampino, come solo il miglior Cupido avrebbe saputo fare. Andrea (alias Andrew92) e Sara (alias Emy lee) hanno sedici anni, sono due ragazzi come tanti alle prese con la scuola, le amicizie e le prime cotte. La loro vicenda è però del tutto particolare, assolutamente fuori dagli schemi: lui è di Ostia, vicino Roma, lei di Pisa, e il loro amore è sbocciato grazie alla nostra community. Sì perché entrambi sono due dei “nostri”, due assidui frequentatori del forum di StudentVille. E proprio grazie a un thread nella sezione dedicata all’amore e ai problemi di cuore hanno avuto modo di conoscersi. 

 
Sappiamo che vi siete conosciuti qui, su StudentVille, grazie ad una discussione sul nostro forum. Raccontateci come è andata.
Andrea: “Ero nella sezione dedicata all’amore e mi capita la domanda di una ragazza che chiedeva consigli riguardo un ragazzo. Le risposi e lei mi chiese il numero di telefono perchè aveva bisogno di un amico e scelse me perchè le piaceva il mio nickname. Cominciammo a mandarci sms e dopo qualche giorno ci sentimmo per telefono. Capii fin da subito che era una ragazza matura”.
Sara: “Era un periodo in cui avevo bisogno di una persona che mi capisse. Un giorno capitai per caso nella sezione “amore” e approfittai dell’occasione per chiedere consiglio a qualcuno su un ragazzo che mi piaceva. Mi rispose Andrea e appena vidi il suo nickname, non so per quale motivo,sentii il bisogno di chiedergli il numero. Cominciammo a mandarci sms fino a quando decisi di chiamarlo. Questa storia andò avanti così per un pò di tempo e nonostante entrambi fossimo consapevoli che provavamo qualcosa l’uno per l’altra, nascondevamo questa evidenza per non illuderci di poter costruire un rapporto basato su conversazioni telefoniche”

Come vi siete incontrati? Quali sono state le vostre sensazioni quando vi siete visti per la prima volta di persona?
Andrea: “Arrivai a Pisa il 16 febbraio. L’appuntamento era davanti alla stazione e io mi misi seduto su una panchina ad aspettarla. Quando la vidi per la prima volta quasi tremavo. Ci abbracciammo e andammo in giro mano nella mano. Passammo qualche ora a passeggiare finché io mi decisi a baciarla. Da quel momento provai una serie di emozioni indescrivibili,dovute al fatto di avere accanto a me la ragazza che tanto desideravo. Ho passato due giorni meravigliosi”
Sara: “Quando Andrea arrivò a Pisa io ero sul pullman. Appena arrivata alla stazione mi girai intorno ma non vedendolo lo chiamai e lui mi disse di girarmi per cogliermi alle spalle, ma io feci tutt’altro. Quando me lo trovai davanti lo abbracciai mentre lui inizialmente rimase immobile. Andammo in giro per la città e sul Lungarno mi baciò. A differenza di quello che si potrebbe pensare, non appena lo vidi mi venne voglia di ridere,e a stento riuscivo a trattenermi, a causa dell’espressione di disagio che c’era nel suo viso in quel frangente

Siete di due città diverse e lontane, come farete a vivere il vostro rapporto?
Andrea:Lo vivremo nel modo più sereno possibile;senza paure eccessive e con molte certezze, una delle quali è quella di essere innamorati. Certo, non potremo vederci tutti i giorni, ma almeno una volta al mese sarebbe l’obiettivo migliore, e per ora ci stiamo riuscendo”.
Sara: “Personalmente vivo questa storia con tranquillità perché il fatto di vivere a 300 km l’uno dall’altra fa si che questo rapporto non diventi noioso e opprimente, come potrebbe essere per una normale coppia che si vede tutti i giorni”.

Non avete paura della lontananza?
Andrea: “Prima di questa esperienza non credevo alle storie come la nostra. Ora che ho conosciuto Sara invece sono di un’idea totalmente opposta, ovvero penso che se c’è l’amore in qualunque storia, non si guarda in faccia a niente e a nessuno, neanche alla distanza. Questo problema sono riuscito a superarlo, anche se a volte ci sono momenti in cui ho una grande nostalgia, come è giusto che sia”.
Sara: “Anche io avevo le stesse idee di Andrea; non pensavo che un rapporto così potesse diventare una cosa seria e durare così a lungo. Quando ci siamo messi insieme ho capito che non si possono celare i propri sentimenti con stupide convinzioni personali e ho capito che se per stare con Andrea devo rinunciare a baci e abbracci che mi riserva quando stiamo insieme, faccio questo sacrificio perché ho la consapevolezza di stare con una persona che amo e che mi ama a sua volta”.
 
Come vivete il fattore gelosia?
Andrea: “E va bene! Lo ammetto…sono un pò geloso. Ma è normale esserlo un pochino! Comunque io ho fiducia in lei e sono sicuro che non mi farebbe mai un torto. D'altronde la fiducia reciproca in questi rapporti è tutto. Se non c’è quella…”
Sara: “A prescindere dal fatto che non sono una persona gelosa, sono sicura che posso riporre in lui tutta la mia fiducia”.

I vostri genitori cosa dicono?
Andrea:“I miei l’hanno presa bene perché hanno capito che con lei riesco a parlare come non c’ero mai riuscito con nessuno. Certo, mia madre si lamenta che passo le ore al telefono e che metto lo studio in secondo piano, ma quello è l’unico modo che ho per stare a contatto con lei! Comunque ha ragione, stiamo troppo tempo al telefono”.
Sara: “Parole di mio padre: “lei il ragazzo se l’è scelto lontano:a roma. Sono contento per questa storia…almeno posso tenere la situazione sotto controllo…”. Comunque sia, mio padre è contento per questa storia anche se minaccia di passarmi col furgone sul cellulare!”.

Siete innamorati?
Andrea: “Si, siamo innamorati. Rispondo anche a nome suo perché è una delle tante cose belle che abbiamo in comune. Non mi sono mai innamorato di una persona e solo grazie a lei sto imparando giorno dopo giorno cos’è l’amore vero”.
Sara:“Perché sei così sicuro di quello che dici?...Scherzo, comunque si, siamo innamorati e tutto quello che ha detto Andrea lo condivido anche io”

Volete dire qualcosa agli altri ragazzi?
Andrea: “So che molti non credono nelle storie a distanza, ma non tutte sono uguali. Basta saper capire la persona giusta, quella seria. Provate anche voi, ve lo consiglio!”.
Sara: “Io a furia di aggiungere persone a caso mi sono ritrovata la lista dei contatti di msn intasata da imbecilli, ma l’ultima volta è andata bene. Dico solo che non è vero che le storie a distanza non durano. Poi ovviamente dipende da coppia a coppia”.

E allo staff ?
Andrea:“Una sola parola per sintetizzare tutto il bene che ci avete fatto: grazie! E’ merito vostro se ora sono cresciuto e maturato, se ho scoperto per la prima volta l’amore, se c’è un persona che prova qualcosa per me…grazie StudentVille, vi sarò riconoscente a vita!”
Sara: “Grazie a voi ho finalmente scoperto cos’è l’amore e sono riuscita a liberarmi la mente da una persona che avrei dovuto apprezzare fin dall’inizio solo come amica. Grazie StudentVille”.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo parere sul nostro forum: http://forum.studentville.it/amore/30127-innamorarsi-su-studentville.html

 

Commenti

Commenta Innamorarsi su Studentville.
Utilizza FaceBook.