Life Style

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Libri da leggere per ragazzi: i classici più divertenti

LIBRI DA LEGGERE PER RAGAZZI: I CLASSICI PIU' DIVERTENTI. C'è da sempre una certa ritrosia da parte dei più giovani nell'accostarsi a libri che – a torto o a ragione – vengono definiti dei classici. E d'altro canto non è che si possano biasimare i lettori più giovani che vengono costretti a ingobbirsi su dei mattoni di carta, come se fossero dei novelli Giacomo Leopardi, mentre c'è tutto un mondo, fuori e dentro, che li reclama a viva voce. Eppure non esiste solo Zeno Cosini che ci ammorba con le sue paturnie ipocondriache, o i protagonisti dei Dubliners alle prese con le loro asfissianti epifanie, per non parlare poi delle “entusiasmanti” avventure di Renzo e Lucia.

Non perderti: Libri classici per ragazzi di terza media


LIBRI DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE: I PIU' DIVERTENTI PER I RAGAZZI. Ci sono infatti tutta una serie di libri entrati a far parti del novero dei classici che rappresentano un vero e proprio spasso a qualsiasi età li si legga, proprio perché senza tempo, e che sopratutto non contribuiscono a creare quell'aria di muffa libresca che si respira in altri casi. Ecco allora i nostri consigli sui classici più divertenti da leggere. 

  • Il nostro gente all'Avana di Graham Greene: volete sapere come potrebbe essere una parodia di James Bond ambientata ai tempi della Guerra Fredda? A Cuba, prima dell'arrivo di Castro, un giovane venditore di aspirapolvere che cerca di sbarcare il lunario si arruola nei Servizi Segreti Inglesi pur senza avere alcuna capacità. Per giustificare lo stipendio che riceve sarà dunque costretto a inventarsi le peggiori assurdità per far pensare una situazione di grave pericolo nel suo Paese.
  • Vita e opinioni di Tristram Shandy, gentiluomo di Laurence Sterne: se vi piacciono le narrazioni labirintiche sappiate che questo è il capostipite del genere. Si tratta di un'autobiografia che in realtà non parte mai, dato che il suo autore si fa distrarre da tutta una serie di divagazioni umoristiche che lo portano continuamente a ritardare il momento della sua nascita. Al punto che, una volta terminato il romanzo, si scoprirà che il libro riguarda un'unica giornata nella vita dello scrittore.
  • Il naso di Nikolaj Vasil'evič Gogol: chiunque pensi che la letteratura rossa sia insostenibile dovrebbe leggere questo racconta che mette in scena la perdita del naso da parte del suo protagonista, che un giorno si sveglia senza la sua importante proboscide. Sicuro di aver compromesso per sempre la sua vita, a Kovalev non rimane che vagare per Pietroburgo alla ricerca del suo naso, che si fa passare per un pezzo grosso, almeno fino a che non viene arrestato da un poliziotto.
  • Il sosia di Fëdor Michajlovič Dostoevskij: rincariamo la dose con questo racconto lungo di uno dei padre della letteratura psicologica. Jakov Petrovič Goljadkin è un piccolo impiegato, impacciato timido e sensibile, che per questo viene maltrattato dai suoi conoscenti. Un giorno però scorge a una festa un suo sosia perfetto, che si spaccia per lui ma che ha un comportamento opposto: spavaldo, sicuro di sé e arrogante, ma sopratutto rispettato da tutti. Per Goljakdin inizia una caccia al misterioso individuo che lo farà precipitare nei peggiori malintesi.
  • Una cosa divertente che non farò mai più di David Foster Wallace: avete mai provato a osservare una carovana di persone che vi sembrano del tutto aliene in quanto a convinzioni e comportamenti? È quanto capita a Foster Wallace, che in questo reportage descrive l'assurda e surreale industria delle crociere turistiche partecipando per una settimana a un viaggio ai Caraibi. Se vi piace l'umorismo caustico e il sarcasmo pungente ma non disumano, questo è il classico moderno che fa per voi.

 

LIBRI DA LEGGERE PER RAGAZZI: I NOSTRI CONSIGLI. Avresti voglia di leggere un libro ma non sai cosa scegliere? Ecco i titoli che ti consigliamo: 

Commenti

Commenta Libri da leggere per ragazzi: i classici più divertenti.
Utilizza FaceBook.