Life Style

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Nadine S.

Preservativo: come si mette

PRESERVATIVO: DA COS’E’ A COME DI METTE. Iniziamo dal principio: il preservativo, o profilattico che dir si voglia, condom se lo vogliamo dire all’inglese, ha la forma di un cappuccio ed è fatto di lattice. È una protezione fondamentale per fare sesso sicuro che esiste da secoli: era diffuso già fra gli antichi egizi, qualcosa come 3000 anni fa! Non a caso il preservativo è facile da usare, non ha controindicazioni né effetti collaterali. Nonostante questo, però, tante persone ancora lo guardano con diffidenza e hanno un rifiuto nei suoi confronti. Qualcuno si imbarazza, qualcuno dice di non sopportarne l’odore, qualcun’altro ha paura che si rovini… l’atmosfera. Poi c’è chi è convinto che il profilattico diminuisca il piacere e la sensibilità durante il rapporto sessuale. La verità, però, è che basta imparare come si mette per rendersi conto che i piccoli disagi sono ampiamente superabili e, soprattutto, sono insignificanti rispetto ai tanti vantaggi!

Leggi anche: Prima volta per lei, la guida



PRESERVATIVO: A COSA SERVE. Il preservativo impedisce allo sperma di entrare nella vagina, evitando così l’eventuale fecondazione. È necessario, però, indossarlo correttamente e prima del rapporto sessuale, non durante: gli uomini possono avere delle perdite contenenti spermatozoi anche nei momenti che precedono l’eiaculazione, quindi il rischio di restare incinta c’è fin dall’inizio. Detto questo, è importantissimo ricordare che il preservativo non serve solo a scansare il rischio di gravidanze indesiderate, ma è anche una barriera contro pericolose malattie che si trasmettono attraverso i rapporti sessuali: l’Aids, ma anche la candida, la clamidia, l’herpes genitale, l’epatite B e altre. Cerca di tenerlo bene a mente: fidarsi è bene, ma proteggersi è molto meglio.

Da non perdere: Educazione sessuale: tutto quello che devi sapere prima di iniziare


COME SI METTE IL PRESERVATIVO. Adesso bando alle ciance, ecco come usare il preservativo step by step:
1) Controllare la data di scadenza scritta sulla confezione.
2) Aprire la confezione di lato, in modo da non danneggiare il profilattico.
3) Per far uscire l’aria eventualmente presente all’interno (che potrebbe causare la rottura del profilattico), stringere fra il pollice e l’indice il piccolo serbatoio presente sull’estremità.
4) Poggiarlo sulla punta del pene in erezione, controllando che l’arrotolatura sia rivolta verso l’esterno.
5) Srotolarlo con delicatezza fino alla base del pene.
6) Eliminare le pieghe del lattice lisciandolo con le mani.
7) Subito dopo l’eiaculazione, ritirare il pene ancora eretto tenendo stretto il bordo del preservativo.
8) Se si ha un altro rapporto, usare un profilattico nuovo

Hai bisogno di altre info? Leggi: Prima volta per lui, cosa sapere


ROTTURA DEL PRESERVATIVO: COME EVITARLA. Il preservativo è molto resistente però può capitare che si rompa. Per ridurre il rischio al minimo, prima di tutto bisogna conservarlo lontano dalle fonti di calore, che rischiano di alterare il lattice: non tenetelo, perciò, troppo tempo nel portafogli e nelle tasche dei jeans! Inoltre aprite la confezione con delicatezza, facendo attenzione alle unghie e agli anelli, capaci di fare dei buchi minuscoli ma ‘pericolosi’.

Commenti

Commenta Preservativo: come si mette.
Utilizza FaceBook.