Life Style

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Regole del Saltacavallo: come si gioca e le carte

REGOLE DEL SALTACAVALLO: COME SI GIOCA E LE CARTE

Alcuni classici non muoiono mai: giocare a carte a Natale fa decisamente parte di questo insieme. Tra il 24 dicembre e il 6 gennaio prima o poi ci si trova sempre nella stessa situazione: viene proposto un gioco di carte, come per esempio il Saltacavallo, ma non tutti sanno le regole!
Dunque, per evitare di guastare il dolce spirito natalizio con discussioni di vario genere, in questa guida ti spiegheremo proprio le regole del Saltacavallo con le carte napoletane. Non ci hai mai giocato? Vedrai che impararlo sarà facilissimo, così potrai insegnarlo a tua volta ad altri e potrete giocare tutti insieme.

Regole del Saltacavallo: come si gioca e le carte

SALTACAVALLO: REGOLE DEL GIOCO

Questo gioco è molto popolare, soprattutto durante le feste di Natale, quando è bello incontrarsi e stare tutti insieme.
Il gioco del salta cavallo è praticato in modi diversi a seconda delle regioni e delle tradizioni locali e spesso è considerato una variante del Gioco del cucù. Le regole dunque possono essere varie. Prima di vedere insieme quelle generali, ecco qualche indicazione di massima:
Numero dei giocatori: si può giocare anche in tanti, si prevedono infatti dai 2 ai 20 giocatori, quindi è davvero adatto alle grandi compagnie di amici o parenti. Se superate il numero di persone consentito, basterà aggiungere un secondo mazzo!
Come si decide chi fa il mazziere: generalment si distribuisce in ordine una carta ciascuno e viene scelta la persona che ha ricevuto il dieci di denari.
Prima di giocare si decide l'ammontare delle poste in gioco: ogni giocatore, di solito ha due "vite" che poi andranno a confluire nel piatto del vincitore.
Come si danno le carte: dopo aver mescolato le carte e fatto tagliare il mazzo dal giocatore alla sua sinistra, il mazziere distribuisce in senso antiorario una carta coperta per ciascun giocatore, poi mette da parte, coperto, il mazzo delle carte rimanenti. Nel momento in cui il mazzo non è sufficiente per coprire la mano successiva diventa mazziere il giocatore alla sua destra.
Come si "muore": i giocatori a cui capita l'asso devono pagare con una vita.

SALTACAVALLO: COME SI GIOCA

Siete pronti per iniziare? Ricordate: si gioca in senso antiorario e inizia il gioco il giocatore alla destra del mazziere.

  1. Il mazziere inizia a distribuire le carte scoperte: una per ogni giocatore. A seconda del valore della carta il giocatore dovrà effettuare delle azioni. Vediamo quali sono.
     
  2. Valore delle carte:
    • Carte dal 2 al 7: non succede nulla. La situazione del giocatore rimane invariata

    • Cavallo: il giocatore deve dare una vita alla seconda persona alla sua destra (cioè saltando un giocatore, da qui il nume del gioco)

    • Fante: il giocatore deve dare una vita alla persona alla sua sinistra

    • Asso: il giocatore paga pegno dando una vita al piatto

    • Re: il giocatore prende una delle vite che è nel piatto
       
  3. Man mano che il gioco procede alcuni giocatori rimarranno senza vite e, per questo, il mazziere non darà loro alcuna carta. Attenzione però: i cavalli e i fanti potrebbero dare a qualche fortunato una seconda (se non una terza!) opportunità
     
  4. Ricorda: solo il mazziere può comunicare con coloro che sono stati eliminati (in una nota versione, che poi vedremo, gli eliminati si chiamano i morti!), altrimenti si perde una vita! Procedendo ad eliminazione l'ultimo rimasto vince il piatto e la partita.
     
  5. Vince e si aggiudica l'intero piatto l'ultimo rimasto!
     

SALTACAVALLO: LE VARIANTI DEL GIOCO

Il gioco è davvero spassoso ed è molto popolare tanto da avere molte varianti tra gli accaniti giocatori. Ecco alcune di queste:

  • Morto: una delle varianti più spassose! È davvero la più famosa tanto che il gioco del salta cavallo è più conosciuto con il nome di “morto”. Ecco come funziona: se chi è ancora in gioco, mazziere escluso, parla e interagisce con un giocatore eliminato, deve cedergli una delle proprie puntate; se è l'ultima, deve cedere anche la carta e il nuovo "resuscitato" continua il giro partecipando con la stessa carta vinta. Di solito si obbliga il mazziere, pena la perdita di una vita, ad elencare i "morti" prima di consegnare le carte e se quest'ultimo, inavvertitamente, consegna una carta a un giocatore morto dovrà consegnarli una delle sue vite. All'ultimo giro, quando restano solo due concorrenti, la variante del "morto" non viene più applicata.
     
  • In alcune regioni, invece, il Saltacavallo, come dicevamo non è altro che una variante più ricca del gioco del Cucù. Trovi le regole qui: Gioco del Cucù: il regolamento

GIOCHI DI CARTE: TUTTE LE REGOLE

Cerchi altri giochi per passare qualche ora a divertirti con gli amici?  Scopri tutte le nostre guide e in un attimo saprai come giocare:

Commenti

Commenta Regole del Saltacavallo: come si gioca e le carte.
Utilizza FaceBook.