Look

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Piercing al sopracciglio: avvertenze e consigli

PIERCING AL SOPRACCIGLIO: AVVERTENZE E CONSIGLI. A chi non è mai capitato di soffermarsi a guardare un piercing al sopracciglio di qualche amico e di dire “Lo vorrei anche io” o “Chissà come mi starebbe”. Sempre più di tendenza, ora come non mai, questa tipologia di piercing, a differenza delle caratteristiche del piercing al naso, è più rischioso. Esso infatti, se non si sta bene attenti, potrebbe comportare non solo il rischio di infezione, ma anche danni ai nervi se fatto male e dalla persona sbagliata.

I tuoi genitori sono contrari? Ecco come convincerli: Piercing: 5 modi per convincere mamma e papà

PIERCING AL SOPRACCIGLIO: DAL COSTO AI RISCHI DI INFEZIONE. Prima ancora di farvi entrare nel “manuale d’uso” del piercing al sopracciglio, è importante scegliere studi di piercing che abbiano tutte le carte in regola e che, oggettivamente, risultino puliti ed ordinati. Ecco tutte le cose che dovreste sapere prima ancora di fare un piercing al sopracciglio, per evitare di incorrere in problemi, anche molto gravi.

  • Piercing al sopracciglio, Ago: nulla è più importante di un ago per fare il piercing al sopracciglio. Infatti, per la buona riuscita del foto, è fondamentale che lo specialista apra davanti a voi la confezione monouso dell’ago e non usi altri strumenti, fatta eccezione per le pinze. Il dolore si sentirà, come tutti i buchi, ma passerà presto.
  • Piercing al sopracciglio, Cicatrizzazione: una volta fatto il piercing, è importante non toccarlo o giocarci per qualche giorno, limitandosi a passare una crema che ammorbidisca la pelle e permetta di riassorbire il rossore (divieto assoluto a creme cicatrizzanti, sennò l’effetto è contario). Il piercing al sopracciglio si rimargina in 6/8 settimane; ciò significa che se lo perderete in quel lasso di tempo, il piercing si chiuderà facilmente.
  • Piercing al sopracciglio, Gonfiore: uno dei primi effetti del piercing al sopracciglio è il classico gonfiore rosso. E’ normalissimo e non deve spaventarvi. Tuttavia, per alleviarlo si può utilizzare del ghiaccio o, semplicemente, evitare di toccare il gioiello – soprattutto con le mani sporche.
  • Piercing al sopracciglio, Rifiuto: può capitare di incorrere in quello che si chiama “rifiuto”. In questo caso, dal foto del piercing uscirà anche del pus, il sopracciglio brucerà ed il gonfiore sarà insopportabile. In questo caso il piercing al sopracciglio dovrà essere rimosso immediatamente in quanto il vostro corpo sta attivando il sistema di difesa non riconoscendo quel corpo esterno. Le colpe possono essere due: o il piercing è stato fatto male, o il vostro corpo non è in grado di sopportare tale stress.
  • Piercing al sopracciglio, Infezione: può capitare, anche a distanza di tempo dal quale è stato fatto il piercing al sopracciglio, di incorrere in piccole infezioni. In questo caso, basterà semplicemente prendersi cura della parte con un disinfettante e, in pochissimi giorni, il dolore sparirà. Qualora persista e si presentano i sintomi del rifiuto, è fondamentale rimuoverlo istantaneamente.
  • Piercing al sopracciglio, Danno ai nervi: a differenza di tanti altri, il piercing al sopracciglio potrebbe corrompere i nervi che appartengono alla palpebra, provocando danni molto gravi all’apparato visivo. Per evitare ciò, il piercing al sopracciglio è fatto con un angolo di 40 gradi rispetto alla parte più esterna dell’occhio, così da non compromettere, in via inguaribile, uno dei tre nervi del sopracciglio. In caso di errore da parte del piercer, è fondamentale rivolgersi quanto prima al proprio medico.
     

PIERCING: ISTRUZIONI PER L'USO. Tutto chiaro? Se invece hai intenzione di fare un piercing su un'altra parte del corpo non perderti i nostri preziosi consigli:

Commenti

Commenta Piercing al sopracciglio: avvertenze e consigli.
Utilizza FaceBook.