Musica

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Generi musicali più in voga negli anni '70

GENERI MUSICALI PIU' IN VOGA NEGLI ANNI '70. Non sono solo i nostalgici a indicare gli anni '70 come l'epoca d'oro della musica e dei diversi generi musicali, ma anche tantissimi esperti del settore, i giornalisti e gli stessi artisti.
Come spesso capita con band che danno il loro meglio nel debutto e nei primi due o tre album, così anche gli anni '70 possono essere visti come il raggiungimento di una maturità artistica in tanti ambiti, con risultati che difficilmente saranno toccati in futuro. Vediamo dunque quali sono i generi più importanti degli anni '70, un momento storico in cui accanto ai lustrini e alle paillettes della disco music convivevano (e a volte persino dialogavano) i professoroni del progressive rock, i rocker più scatenati che deborderanno nel punk, per non parlare poi dei viaggi cosmici degli artisti psichedelici.


MUSICA ANNI '70: I GENERI MUSICALI E I CANTANTI PIU' FAMOSI. Scopriamo allora quali sono stati i generi musicali più in voga negli anni '70, come sono nati e quali sono stati i gruppi e i cantanti che ne hanno fatto la storia.

Generi musicali anni '70. Hard Rock: Led Zeppelin, Deep Purple, Black Sabbath. Basta ricordare solo questi tre colossi del rock, per comprendere l'importanza capitale degli anni '70 per il futuro sviluppo della musica pesante come la conosciamo oggi. I Led Zeppelin prendevano il blues riarrangiandolo in versione più fisica e animalesca, i Deep Purple invece puntavano sulle melodie dell'organo di Ian Lord per caratterizzare il loro suono, mentre i Black Sabbath rallentavano il ritmo e ispessivano le chitarre per porre le fondamenta di quello che sarebbe stato il metal in tutte le sue declinazioni.

Musica rock anni '70. Progressive rock: in Inghilterra alcuni musicisti decidevano di averne abbastanza della forma canzone standard e mettevano a frutto i loro studi classici proponendo una musica che si vuole più intellettuale, complessa e stratificata, spesso all'insegna del virtuosismo strumentale. Pionieri del genere sono i King Crimson, cui si affiancano Genesis, Yes e i Pink Floyd per un certo periodo. Il genere si diffonde in tutto il mondo ma è proprio in Italia che si afferma una scuola attenta alle melodia, con band come Pfm, Banco del Mutuo Soccorso e gli indecifrabili Area.

Musica anni '70. Psichedelia: tra sostanze allucinogene e trip mistici il movimento psichedelico nasce negli anni '60, ma sopravvive una decade dopo unendosi al rock. Brani dilatati all'infinito, tastiere cosmiche, improvvisazione e assoli di chitarra, copertine di album dai caratteristici colori acidi e dalle linee sinuose: questi gli elementi di un genere che trova la sua dimensione ideale nel live. Tra i maggiori interpreti troviamo Hawkwind, Grateful Dead, Amon Duul, Faust e gli elettronici Tangerine Dream.

Gruppi disco anni '70. Disco e Funk: negli anni '70 si riscopre il desiderio di scatenarsi sulla pista da ballo su un ritmo preso dalla tradizione nera della musica. Nasce così la disco, in cui vengono mischiati elementi rock, soul e R&B e a parte il funk, variante meno ballerina ma ugualmente imperniato sui ritmi impostati dal basso e dai suoni dei pedali wah-wah. Gli artisti più noti del genere sono senz'altro James Brown, i Funkadelic, Sly and the Family Stone, Stewe Wonders e gli Earth, Wind and Fire.

Generi musicali in voga negli anni '70. Fusion: il jazz viene contaminato dal rock, dalla musica orientale (soprattutto indiane), dall'amplificazione elettrica e dai nuovi sintetizzatori. Nasce così la fusion, versione meno colta ed elitaria del jazz e decisamente più immediata, cui dà il via la grande curiosità di una leggenda come Miles Davis, che già dalla fine degli anni '60 inizia a flirtare con strutture musicali più semplificate. A distinguersi sono poi gruppi come Weather Report, Mahavishnu Orchestra, Return to Forever, e artisti quali Pat Metheny e Carlos Santana sul versante latino.

Anni '70 musica. Punk: la sperimentazione e le velleità del Progressive vengono spazzate via dall'affermarsi di un genere decisamente agli antipodi, in cui a prevalere non è la tecnica esecutiva o la raffinatezza delle composizioni, ma l'aggressività e l'irruenza, frutto di un malessere e di una ribellione giovanile che si risolve in comportamenti (auto)distruttivi. Impossibile non citare capisaldi del genere come i Sex Pistols, Clash, Ramones e Black Flag.


Se vuoi approfondire le tue conoscenze sui generi musicali ti consigliamo di leggere:

Commenti

Commenta Generi musicali più in voga negli anni '70.
Utilizza FaceBook.