Musica

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

I progetti di Bill: “Solista? In futuro sì”

Bill durante la sfilata milanese per DsquaredE’ il destino che accomuna tutte le band che hanno una personalità forte al loro interno, che hanno un cantante maggiormente dotato o semplicemente un componente ambizioso e accentrista: prima o poi il loro ‘reuccio’ spiccherà il volo, separandosi dal gruppo. Una possibilità che potrebbe verificarsi anche per i Tokio Hotel, stando alle dichiarazioni rilasciate da Bill Kaulitz, frontman della band tedesca, alla rivista francese Gala.

“Credo che in futuro ognuno di noi intraprenderà progetti solisti. E sicuramente ci saranno periodi durante i quali ci prenderemo lunghe pause”, l’ammissione del ventenne cantante di Lipsia, che però ha cercato poi di tranquillizzare i fan: La fine dei Tokio Hotel? Mai!”. Memori di esempi illustri come Justin Timberlake, che ha lasciato gli N’sync o Robbie Williams, separatosi dai Take That, giusto per fare due nomi, anche Bill però potrebbe un giorno decidere di cercare fortuna in proprio. Agli altri componenti della band non sembra dispiacere che le luci dei riflettori siano tutte per i fratelli Kaulitz, e in particolare per Bill: Una rivalità interna? Al contrario! Loro sono contenti che le cose stiano così - spiega Bill - Non potrebbero mai immaginare di stare al centro dell’attenzione. Ed anche Tom è felice che io sia un ‘animale da palcoscenico’”.

Commenti

Commenta I progetti di Bill: “Solista? In futuro sì”.
Utilizza FaceBook.