Musica

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Le icone del rock: Chris Martin

Chris Martin

Nome: Christopher Anthony John Martin
Data di nascita: 02/03/1977
Luogo di nascita: Exeter, Inghilterra
Band: Coldplay
Grandi successi: "Yellow", "In My Place", "Clocks", "Speed Of Sound", "Fix You", "Viva La Vida"
Curiosità: E’ il bisnipote dell’inventore dell’ora legale
Chris Martin con la famiglia al completoI suoi Coldplay sono diventati, grazie alla loro bravura e al suo carisma, una delle band attualmente più famose al mondo. Tra un susseguirsi inarrestabile di successi musicali, ultimo fra i quali quello spropositato dell’attesissimo “Viva La Vida”, è riuscito nel contempo a trovare il tempo per la famiglia e per l’umanità, cercando di sfruttare la popolarità acquisita per cercare di fare del bene. Un rocker buono, un esempio per tutti: il suo nome è Chris Martin.
La vita di Chris…
Christopher Anthony John Martin nasce il 2 Marzo 1977 a Exeter, nel Devon in Inghilterra. Proviene da una famiglia numerosa, formata da ben 7 elementi: la madre Alison, insegnante, il padre Anthony, contabile, i suoi quattro fratelli minori e lui. Descritto come un tipo educato, studioso e senza troppi grilli per la testa, Chris incarna alla perfezione la figura del tipico “bravo ragazzo”. Frequenta la Public Sherbone School, famosa scuola privata di Sherbone, una cittadina del Dorset, e in seguito la University College London (UCL), dove ottiene la laurea in Ancient World Studies, storia antica, e nella quale incontrerà gli altri tre futuri membri dei Coldplay. Il 5 Dicembre 2003 ha sposato la famosa attrice Gwyneth Paltrow e, rispettivamente il 14 Maggio 2004 e nell’Aprile del 2006, i due hanno avuto una figlia, Apple Blythe Alison, e un figlio, Moses Bruce Anthony, i cui nomi rispecchiano la volontà del padre di andare contro i nomi troppo banali.
La carriera musicale e la nascita della band…
I ColdplaySin da piccolo mostra particolari attitudini musicali e inizia a strimpellare canzonette al pianoforte a soli cinque anni, mentre ad appena undici anni fonda, insieme al migliore amico James, la sua prima band. Al liceo si esibisce con i Rocking Honkies, gruppo indirizzato al Soul e al Rhythm ‘n’ Blues, in cui Chris suona la chitarra. Nello stesso periodo incontra Phil Harvey, con cui suonerà per un po’ di tempo e che diventerà in seguito il suo manager. Ma tutta l’energia e il talento di Chris Martin prendono vita dopo l’incontro fortunato con il chitarrista Jon Buckland, il bassista Guy Berryman e il batterista . La sintonia con i tre musicisti è immediata e dalla fusione delle loro idee e da una creatività vogliosa di prendere il via, nascono finalmente i Coldplay, di cui Chris ne diventa il leader. Già dai primi album, la sua voce da bari-tenore e l’uso frequente del suo fantastico falsetto, rendono quelle melodie, un po’ malinconiche ma al contempo speranzose, uniche e trasformano il tutto in un modo nuovo di intendere l’Indie Rock. Tutte le loro esibizioni trasmettono qualcosa di emozionante che permette al pubblico di apprezzare all’ennesima potenza ciò che si poteva soltanto carpire attraverso i loro dischi, ed il tutto grazie soprattutto alla genialità e al continuo perfezionismo di questo fantastico frontman, di cui forse non se ne vedeva ormai l’ombra dalla scomparsa di artisti del calibro di Jim Morrison.
Molti musicisti hanno influenzato lo stile dei Coldplay e dello stesso Chris, tra cui Bob Dylan, Neil Young e Flaming Lips, anche se ha detta dello stesso leader il primo album acquistato fu Thriller di Michael Jackson, ma il gruppo che ha maggiormente inciso nello stile canoro e dei gusti musicali sono stati gli A-Ha, band norvegese degli anni ’80, ha infatti dichiarato: “Ci chiedono tutti chi abbia ispirato i Coldplay, da chi abbiamo attinto, chi ascoltavamo nei periodi della nostra infanzia ed adolescenza. Sono queste le domande che ti ricordano quello che eri, ciò che hai fatto in passato e tutto quello che ha avuto un impatto su di te. La prima band che ho amato sono stati gli A-Ha…a 12 anni, “Hunting High And Low” era sempre nella mia testa, e gli A-Ha continuano ad essere importanti per me…”.
The Bends dei Radiohead è stato, invece, il disco che ha rappresentato una vera e propria svolta nella vita di Chris: “Non ho esitazioni nel dire che mi ha completamente cambiato l’esistenza. Grazie a Thom Yorke, ho smesso di considerarmi un nerd. Come lui, io sono nato in una famiglia borghese, ho ricevuto una buona educazione, ho studiato il pianoforte, sono cresciuto in un benessere che mi ha per molto tempo impedito di pensare di far parte di un gruppo. Per me il rock era legato a una questione di provenienza sociale, ero ingenuo e complessato al punto da credere a questo genere di cose. Thom Yorke mi ha consentito di liberarmi e in seguito mi sono reso conto che ne' i Clash ne' gli Stones erano proletari.
Fra i tanti successi e traguardi della band, è da sottolineare il Grammy Award del 2004, per la vittoria del singolo “Clocks” come disco dell’anno.
Curiosità…
Chris Martin in uno dei suoi viaggi umanitari in AfricaChris è, pensate un po’, il bisnipote di William Willet, ovvero l’inventore dell’ora legale.
Il cantante inglese è ambidestro: scrive con la sinistra, disegna con la destra e suona la chitarra nel modo classico.
Martin e il chitarrista dei Coldplay, Jon Buckland, sono comparsi in un cameo del film “Slashed” del 2004, girato dagli Ash, ma mai ultimato, e in una scena del film “Shaun Of The Dead”, in cui interpretavano dei sostenitori dell’associazione Zomb-Aid.
Chris è stato votato come uno dei World’sSexiest Vegetarians nel 2005.
I Coldplay si sono esibiti a Londra in occasione del concerto del Live 8 il 2 luglio 2005 con tre brani: In My Place, Fix You e una cover di “Bittersweet Symphony” con Richard Ashcroft alla voce.
Ha dichiarato pubblicamente il suo interesse per i problemi del commercio equo (Fair Trade) ed ha fatto davvero molto per la campagna charity della Make Trade Fair di Oxfam, che combatte la povertà soprattutto in Africa. Spesso Chris si reca proprio nel continente africano per portare avanti questa nobile causa.
Il segno uguale, che il frontman britannico porta disegnato sulla mano sinistra, sta a rappresentare la sua figura di promotore attivo nella causa umanitaria portata avanti in favore del commercio equo e solidale.
Ha recentemente dichiarato
Riguardo le sue manie: “Le mie ossessioni? Il sesso e il cioccolato. Quando mi piace una cosa non riesco a limitarmi. A volte può essere pericoloso. E per me suonare dal vivo in Italia è come avere un orgasmo.
Riguardo la scelta di essersi sposato abbastanza giovane: “Se mi preoccupava l’idea di veder cambiata la mia vita? Certo. Ma le cose capitano, non puoi controllarle. Così come con la band, quello con mia moglie è stato un incontro dettato dal destino.”   
Ma la dichiarazione che più sta facendo scalpore riguarda il presunto possibile scioglimento dei Coldplay tra pochi anni: "Ho 31 anni e non credo che dovremmo continuare passati i 33", ha detto Martin. "Faremo il più possibile fino alla fine del prossimo anno e poi potrebbe essere la fine. Non credo nelle lunghe pause, non siamo ancora calvi e siamo ancora in grado di suonare al meglio: sfrutteremo questo momento al meglio".
Best Song:
 
 
Dario Esposito La Rossa

Commenti

Commenta Le icone del rock: Chris Martin.
Utilizza FaceBook.