Musica

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Sanremo al via, tra i favoriti c’è Marco Carta

Siamo arrivati alla cinquantanovesima edizione ma ormai è forte l’impressione che Sanremo sia solo una fredda e noiosa abitudine a cui inspiegabilmente non riusciamo a rinunciare. L’attenzione nei confronti della più famosa kermesse musicale italiana cala vistosamente anno dopo anno, i big della nostra canzone è da tempo che snobbano la competizione, priva di grandi interessi economici ma anche ormai di fascino e blasone. Sanremo è una nobile in inesorabile declino, chiamata, spesso inutilmente, ad innovarsi ogni edizione per cercare di rompere quei clichè che la gente ormai non riesce più a digerire.

David Gundy nel celebre spot e Ivan Olita, veejay di All MusicA dirigere la grande orchestra sanremese sarà un cavallo di razza come Paolo Bonolis, uno dei pochi “one man show” della televisione nostrana, capace nel 2005 di ottenere sul Palco dell’“Ariston” il più grande successo di ascolti degli ultimi dieci anni. Al suo fianco ci sarà l’inseparabile Luca Laurenti ed ecco giungerci alla grande novità di quest’anno: le vallette che da sempre hanno accompagnato il conduttore del Festival lasciano il posto a modelli, rigorosamente uomini. Un “belloccio” per ogni serata: si parte con Paul Sculfor, passando poi per Nir Levi, Thyago Alves, Ivan Olita (veejay di “Community” su All Music) e David Gandy (celebre per la pubblicità di Dolce & Gabbana). Il palato maschile sarà invece accontentato con la modella vicentina Alessia Piovan, ospite della serata d’apertura, con la ballerina Eleonora Abbagnato, sul palco domani, con l’attrice Gabriella Pession giovedì e infine con le conigliette di Playboy, che sfileranno venerdì accompagnate da Hugh Hefner, 82enne fondatore del marchio.
Katy PerrySarà un’edizione povera di grandi ospiti stranieri, c’è curiosità per la performance di stasera di Katy Perry, che si preannuncia super sexy, e per l’arrivo di Pete Doherty, scomodo personaggio del rock britannico che darà vita venerdì a un inedito quanto impensabile duetto con Patty Pravo. Tra i big nostrani musica in secondo piano, se si esclude il pianista Giovanni Allevi, ma spazio alla comicità con Roberto Benigni e Checco Zalone.
Dal punto di vista canoro il livello non sembra eccellere ma ormai la mediocrità è routinaria a Sanremo. Testi ricchi di provocazioni, volgarità, insulti contro la società e le diversità. Tra i favoriti c’è l’idolo delle teenager Marco Carta, che dopo aver trionfato ad “Amici” cerca la consacrazione sul palco dell’“Ariston”. La sua “La Forza Mia” è la canzone più giocata dagli scommettitori alla Snai e potrebbe dunque (come già successe lo scorso anno con Giò di Tonno e Lola Ponce ai danni di Anna Tatangelo) sbaragliare anche due avversari più quotati come Francesco Renga e Dolcenera, i grandi favoriti di quest’edizione. Ad aprire le danze stasera sarà proprio “Il Mio Amore Unico”, il brano della cantante salentina, che deve il suo nome a una celebre canzone di D’Andrè. Non resta che sedersi in poltrona e assistere allo “spettacolo”. Un consiglio? Tenete il telecomando a portata di mano…
Simone Gambino

Commenti

Commenta Sanremo al via, tra i favoriti c’è Marco Carta.
Utilizza FaceBook.