Musica

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Vasco vs Nonciclopedia, la guerra continua!

Altro che tregua! Tra Vasco Rossi e il sito di satira Nonciclopedia.com è ancora guerra aperta. Vi avevamo raccontato il ‘primo capitolo’ della saga, con la riapertura del sito e la cancellazione della pagina del rocker dopo la denuncia per diffamazione presentata dal cantante. Sembrava che il clima si fosse disteso invece il Blasco ha continuato ad attaccare il sito, visti anche i tanti messaggi offensivi arrivati sui suoi canali ufficiali sul web. Vasco è tornato all’attacco negli ultimi giorni, usando il suo ‘megafono online’, Facebook: “Scrivere in forma anonima sul muro di un cesso o su un sito Internet può essere un’attività divertente ma non si tratta di libertà di espressione o di parola. Questo sacrosanto diritto conquistato dalla civiltà occidentale al prezzo della vita di milioni di persone, lo si esprime solamente quando ci si prende la responsabilità di quello che si dice mettendo il proprio nome e cognome. La “delazione” anonima è la triste realtà dei regimi totalitari e dittatoriali del secolo scorso”.

Il cantante si è poi rivolto direttamente ai curatori di Nonciclopedia: “Cari miei ‘brufolosi e arroganti’ ragazzini, fatevene una ragione. È inutile che vi arrampichiate sugli specchi. Dovete prendervi la “responsabilità” di quello che avete fatto. Se verranno accertati gli estremi della diffamazione, i danni che vi chiederò di pagare, saranno devoluti in beneficenza e non saranno pochi. Questi ve lo posso garantire. Ma questa è solo una questione “tecnica”. Restano solo gli “specchi”… da pulire e la vostra arrogante ignoranza… da punire”.
Ma l’offensiva del Blasco non termina qui e per avvalorare le sue idee il cantante fa riferimento a due esempi: “Andatevela a vedere, prima di parlare, questa nonciclopedia! e piantatela di fare commenti superficiali senza conoscere direttamente quello di cui parlate! non sopporto i pressapochismi! Nonciclopedia E' una idea "stupida volgare vergognosa ignorante e ipocrita"! Non si può scrivere che Anna Frank se l'è voluta perchè ebrea!! questa non è ironia! questa è porcheria da due soldi volgare e vergognosa! ....altro ke ridere”. Il secondo esempio è quello sulla pagina di Taricone: “E questo è ciò che scrivono sulla morte:Il 28 giugno 2010, dopo 10 anni di nulla, Pietro torna a far parlare di sé: si getta da un aereo con lo zaino degli snack al posto del paracadute, convinto del fatto che i suoi muscoli l'avrebbero aiutato a spiccare il volo. Si pensa l'abbia fatto di proposito per riemergere dal dimenticatoio o per imitare il suo super-eroe preferito Capitan Mutanda, ma queste sono solo ipotesi. L'unica cosa certa è il nome della Red Bull, scritto sul libro degli indagati, accusata di non avergli messo le ali. D'altronde si sa, i muscoli non servono a volare. Sospetti anche sulla stessa polizia, secondo molti colpevole di non aver arrestato la caduta del povero Pietro. Comunque, nella sua biografia ufficiale, uscita ad un anno quarto d'ora di distanza dal tragico evento, sulle cause della morte si afferma che "quasi con certezza sembra che sia caduto dalle nuvole. Pietro lascia una figlia e una moglie bellissima, ma non vi preoccupate per lei, le ho già chiesto di uscire con me il giorno dopo. - Lei: “Ma domani c'è il funerale!”- Io: “Lascia perdere, tanto nemmeno lui verrà al tuo!” La prematura scomparsa di Pietro Taricone lascia un vuoto incolmabile: come farà adesso Studio Aperto a riempire i servizi d'apertura?”.
La risposta di Nonciclopedia non si è fatta attendere: “A seguito di alcune nuove accuse mosse da qualcuno (indovinate!) nei confronti di Nonciclopedia, ci teniamo a ricordare che: Nonciclopedia è modificabile da chiunque, non esiste una redazione ma solo un gruppo di utenti volontari che se ne occupa a tempo perso. Il tono con cui alcuni argomenti vengono trattati non è di responsabilità degli amministratori, in quanto gli amministratori sono solo dei coordinatori, non dei responsabili dei contenuti. Nel caso in cui ritieni che una pagina possa essere offensiva o pericolosa (diffamazione, istigazione a delinquere, apologia di reato, ecc) puoi contattarci e segnalarci il materiale prima di additarci come fascisti/comunisti/antisemiti, noi lo valuteremo. A seguito di una segnalazione che ci è stata inoltrata precedentemente, la pagina Anna Frank, così come altre simili, è già sotto revisione da parte del team di Nonciclopedia. Quindi, se qualcuno ha intenzione di utilizzarle per additare Nonciclopedia come una comunità di stronzi nazisti antisemiti, mente sapendo di mentire. Molte pagine pessime o che fanno uso di un umorismo troppo offensivo esistono perché è impossibile da parte della comunità controllare tutto, ma quando qualcuno di buona volontà, sia nonciclopediano che esterno, ci segnala problemi, interveniamo sempre. Ribadiamo: chiunque può modificare qualunque articolo. Perciò se vedi qualche pessima battuta, invece di strillare e piangere su blog o Facebook, clicca su "modifica" e fai del tuo meglio. Nonciclopedia è aperta a tutti. E sopratutto, prima di sparare sentenze in modo casuale, assicurati di aver letto e compreso il Disclaimer sui contenuti di Nonciclopedia”.
La guerra Vasco vs Nonciclopedia non sembra destinata a terminare in tempi brevi…

Commenti

Commenta Vasco vs Nonciclopedia, la guerra continua!.
Utilizza FaceBook.