News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Bucce d'arancia ed avocado per combattere la siccità: l'idea di Kiara è vincente

Si chiama Kiara Nirghin ed a solo 16 anni può vantare un curriculum di tutto rispetto nella lotta alla siccità, uno dei problemi che affligge il suo paese, il Sud Africa. Kiara è stata premiata da Google con 50mila dollari, nell'ambito del Google Science Faire 2016, che vede la big G gratificare i progetti più interessanti realizzati da giovani scienziati di tutto il mondo.

La giovanissima sudafricana di origini indiane ha creato un materiale grazie a buccia d'arancia e olio di avocado in grado di trattenere l'acqua nel sottosuolo. Una invenzione eco...ed economica, come spiega la stessa Nirghin.

"Il materiale in circolazione attualmente, il Sap commerciale, ha componenti chimici ed arriva a costare anche 2-3mila dollari a tonnellata. Il Sap con buccia d'arancia può essere venduto a 20-30 dollari".

Ma qual è ilsegretto del green Sap? "Al posto degli elementi chimici ho utilizzato l'avocado, successivamente ho scoperto che molti agrumi si comportano come polimeri naturali. Tra questi l'arancio, che contiene il 64% di polisaccaride. Caratteristica che lo rende biodegradabile".

Efficace, ecologico ed economico. Tre caratteristiche che hanno convinto Google a premiare la giovanissima Kiara e la sua invenzione."Questo riconoscimento mi permette di continuare i miei studi ed i miei progetti, sono felicissima".

"A scuola sono molto brava in chimica e fisica, per me rappresentano una passione. A 7 anni mi potevate vedere mentre ero alle prese con soda e aceto, per vedere la reazione. Mi piace molto la cucina, quella molecolare in particolare. Tra i fornelli la chimica ha un ruolo fondamentale", racconta la Nirghin che ha dichiarato di essersi ispirata a M.S Swaminathan, genetista indiano e guru della green revolution che prevede agricoltura sostenibile ed inclusione dei contadini con meno risorse.

 

 

Commenti

Commenta Bucce d'arancia ed avocado per combattere la siccità: l'idea di Kiara è vincente.
Utilizza FaceBook.