News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Chargemeon, due sedicenni modenesi conquistano il web con una invenzione geniale

Mai più smartphone dalla batteria scarica grazie a Filippo Monti e Matteo Seghedoni, due sedicenni modenesi che hanno inventato un dispositivo, Chargemeon, in grado di trasferire energia da un cellulare all'altro.

L'idea è semplice, quanto geniale. Si tratta di una sorta di cavo che trasferisce energia da un device con la batteria (più o meno) carica ad un altro scarico.

Insomma, un dispositivo ideale per quando ci si ritrova senza caricatore o comunque in un luogo privo di energia elettrica.

Una idea, semplice, funzionale, nonché social. Immaginiamo che non saranno poche le persone che si conosceranno tramite la fatidica frase: "Scusa, mi dai un po' di energia?", a mo' di richieste di accendini e sigarette, insomma.

"L'idea ci è venuta il gorno in cui ci trovavamo in strada, volevamo scattare una foto, ma avevamo entrambi la batteria dello smartphone scarica", spiegano Matteo e Filippo, rispettivamente iscritti presso un istituto tecnico industriale ed un liceo scientifico della città emiliana.

Affinché il progetto di Filippo e Matteo possa avviarsi verso la produzione ha bisogno di essere finanziato. I ragazzi stanno puntando su una piattaforma di crowdfunding, Kickstarter, attraverso la quale è possibile incoraggiare progetti che si ritiene interessanti tramite una offerta libera.

"Per ora abbiamo raggiunto i 600 euro, in un solo giorno, tutti soldi provenienti dall'estero", raccontano i ragazzi  "L'obiettivo è quello di raggiungere i 117mila euro in un mese".

 

 

 

 

Tags:

Commenti

Commenta Chargemeon, due sedicenni modenesi conquistano il web con una invenzione geniale.
Utilizza FaceBook.