News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Come diventare medico: iter formativo

COME DIVENTARE MEDICO: ITER FORMATIVO. Il tuo sogno è quello di diventare medico? Stai per affrontare il test d’ingresso a medicina previsto per il 6 settembre o stai per iniziare l’ultimo anno di scuole superiori e stai già pensando al tuo futuro? Per diventare medici, è necessario essere innanzitutto appassionati e determinati: è una professione molto importante per la società, che comporta orari di lavoro stressanti e grande responsabilità. Anche il percorso di studio per poter intraprendere questo lavoro è molto lungo e difficile, proprio per garantire la preparazione dei prossimi medici e chirurghi. Se senti di avere una vocazione per la medicina, però, questo è il percorso che fa per te: noi di Studentville ti aiuteremo a capire quali sono i passi che dovrai affrontare per diventare un medico.

Potrebbe interessarti anche: Test medicina in lingua inglese 2016

come diventare medico

COME DIVENTARE MEDICO: LA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA. Il primo step, una volta che avrai concluso le superiori, è quello di iscriverti alla facoltà di Medicina e Chirurgia. Come saprai, per poter frequentare questo percorso di studio, dovrai superare un test d’ingresso dato che la facoltà di medicina è a numero chiuso. La prova di selezione è molto dura e composta da 60 quesiti da svolgere in 100 minuti su materie quali logica, cultura generale, chimica, biologia, matematica e fisica. Se superi il test, inizierai il percorso universitario che dura ben 6 anni e che ti porterà all’acquisizione di 360 crediti (CFU), di cui almeno 60 da acquisire in tirocini e attività formative volte a far apprendere allo studente delle specifiche capacità professionali. L’iter si conclude con la discussione di una tesi di laurea di natura teorico-applicativa.

Leggi anche:

COME DIVENTARE MEDICO: GLI ESAMI. Il percorso di studio in Medicina e Chirurgia è quindi composto sia da esami teorici, laboratori e periodi di tirocinio in corsia. Le lezioni sono generalmente a frequenza obbligatoria: la mancata partecipazione a un tot di lezioni impedisce automaticamente di poter sostenere i relativi esami. A ogni esame corrisponde un numero di CFU: in un anno lo studente dovrebbe ottenere circa 60 CFU per rimanere in pari con il programma. Nei primi tre anni sono distribuite le materie di base e propedeutiche, mentre quelli caratterizzanti il corso dovranno essere sostenute nel secondo triennio. Sebbene ogni Ateneo stabilisca il suo piano di studio, ecco come è strutturato in linea generale il percorso universitario:

  • 1° anno: biologia, biofisica, chimica biologica e chimica medica, fisica, inglese scientifico, istologia ed embriologia, scienze umane, statistica medica, anatomia;
  • 2° anno: anatomia umana, biologia molecolare, fisiologia umana, genetica, microbiologia, immunologia;
  • 3° anno: Fisiologia umana, Fisiopatologia generale e Fisiopatologia medica, Medicina di comunità, Medicina di laboratorio, Patologia generale, Psichiatria psicosomatica, Statistica medica;
  • 4° anno: Anatomia patologica, Diagnostica per immagini, Malattie degli organi di senso, Farmacologia, Specialità medico chirurgiche, Metodologia clinica;
  • 5° anno: Anatomia patologica, Chirurgia generale, Medicina e sanità pubblica, Emergenze medico-chirurgiche, Medicina interna, Neurologia, Pediatria, Psichiatria, Bioetica e Specialità medico-chirurgiche;
  • 6° anno: Chirurgia generale, Ostetricia e ginecologia, Chirurgia generale.

Non hai superato il test d'ingresso? Leggi qui: Facoltà alternative a medicina

COME DIVENTARE MEDICO: TIROCINI. I tirocini professionalizzanti sono fondamentali e obbligatori per ottenere la laurea. In totale, si devono accumulare almeno 60 CFU, corrispondenti a un anno circo di corso e a un totale di 1220 ore. I tirocini curriculari possono essere svolti presso aziende ospedalieri, presidi ospedalieri di ASL, ambulatori di un medico di medicina generale convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale e policlinici universitari. In particolare, i tirocini si svolgono durante l’ultimo anno di corso al cui termine, bisogna poi sostenere una prova scritta consistente nella soluzione di 90 quesiti. I tirocini, una volta ottenuta la laurea, consentano di accedere subito all’esame di Abilitazione all’esercizio della professione di medico di base. Se vuoi fare il medico di base, hai quindi finito l’iter formativo e dovrai solo sostenere l’esame per l’abilitazione; in caso contrario, ti aspetta la scuola di specializzazione.

Hi ancora dubbi sulla facoltà da scegliere? Scegliere l'università: la guida alle facoltà

COME DIVENTARE MEDICO: SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE. I corsi di specializzazione sono corsi post-laurea che permettono di acquisire delle conoscenze e abilità specifiche per operare in un determinato settore della medicina. Per entrare in una scuola di specializzazione, bisogna sostenere un esame scritto di cultura generale sull’area di specializzazione che si vuole intraprendere ed eventualmente anche un esame orale. L’ingresso è a numero chiuso e i posti disponibili sono pochi rispetto alle domande. I corsi di specializzazione durano tra i 2 e i 5 anni a seconda del percorso scelto, al termine del quale si ottiene un diploma di specializzazione dopo aver acquisito tra i 300 e i 360 crediti. La frequenza ai corsi è in genere obbligatoria e anche qui si abbinano lezioni, laboratori e tirocini.

Vuoi esercitarti per il test d'ingresso a medicina? Allenati con le Simulazioni test medicina 2016

Commenti

Commenta Come diventare medico: iter formativo.
Utilizza FaceBook.