News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Droga, a scuola si sniffa anche l'Oki

L'Oki usato come droga. Negli ultimi mesi sono stati diversi i casi di ragazzi di scuole medie e superiori che hanno utilizzato il medicinale antinfiammatorio come stupefacente, ovvero sniffandolo.

A tal proposito, denunce sono state effettuate in Lombardia, Veneto, Puglia e, ultimamente, anche in Sicilia. A Modica, in provincia di Ragusa, uno studente di una scuola media ha picchiato alcuni coetanei costringendoli a sniffare il medicinale.

La moda di assumere medicinali come stupefacenti pare essere arrivata dagli Stati Uniti. Un modo di intendere lo sballo bizzarra, inutile e malsana: gli effetti eccitanti dell'Oki (il cui principio attivo è il Ketoprofene sale di lisina) sono trascurabili.

Lo sballo, insomma, durerebbe, solo pochi minuti a fronte, però, di gravi danni per la salute. Tra questi, infiammazioni delle mucose e disturbi gastrici.

Oltre all'Oki, in Usa sta prendendo sempre più piede la moda di assumere di Destrometorfano Bromidrato. Si tratta di un antitussivo derivato dalla sintesi della morfina.

Preso in quantità massicce, il Destrometorfano Bromidrato ha il potere di avere potenti effetti allucinogeni.

Commenti

Commenta Droga, a scuola si sniffa anche l'Oki.
Utilizza FaceBook.