News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Gli antichi romani avevano uno 'smartphone vivente' che ricordava loro cosa fare

Pensate ad una persona, sempre al vostro fianco, che vi ricorda cosa fare, 24 ore su 24, una sorta di “smartphone vivente” che vi segnala gli appuntamenti e promemoria dei vostri impegni. Questo era il “ricordatore” per gli antichi romani.

Chiamato “nomenclatore” era uno schiavo o liberto che accompagnava perennemente il suo padrone ricordandogli tutti gli appuntamenti.

Oltre ad essere un vero e proprio promemoria umano, il nomenclator poteva svolgere anche altre funzioni. Le sue “specialità” venivano riconosciute tramite il nome completo.
Così, si poteva trovare il nomenclatore ab ammissione che era un cerimoniere addetto alle udienze pubbliche e private che venivano concesse dall’Imperatore o i clientes che ossequiavano ogni mattina il padrone di casa chiedendo dei favori.
(Via | Focus.it)

Commenti

Commenta Gli antichi romani avevano uno 'smartphone vivente' che ricordava loro cosa fare.
Utilizza FaceBook.