News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Ha undici anni: fa il maestro in una bidonville

Insegnare matematica, informatica ed inglese ai bambini più poveri di Lucknow, città a Sud Est di New Delhi, costretti a vivere nelle cosiddette bidonville ed a lavorare nonostante la tenera età. E' la missione che ha deciso di compiere l'undicenne indiano Anand Krishna Mishra.

Smessi i pianni dello studente, Anand, figlio di due impiegati del locale ufficio di polizia, trascorre i suoi pomeriggi da maestro, insegnando in corsi molto seguiti, che hanno raggiunto circa cento allievi. "Ho iniziato ad avvicinare piccoli gruppi di bambini, cercavo di farli interessare raccontando loro storie, organizzando giochi".

Il piccolo Anand parla già da maestro esperto: "Si tratta di stratagemmi che rendono l'apprendimento più facile e divertente. Ogni lezione viene conclusa cantando l'inno nazionale, ciò li rende consapevoli del proprio ruolo nella società".

L'undicenne è protagonista di una splendida storia di altruismo, solidarietà, integrazione. Ma ha deciso di non fermarsi qui: "Da grande voglio aprire una biblioteca, voglio permettere a tutti di studiare".

Il papà di Anand, Anoop, spiega come è nata l'idea del figlio: "Stavamo trascorrendo un periodo di vacanza nel Maharashtra. Qui abbiamo notato un bimbo che studiava all'esterno di un tempio. Quando iniziavano le preghiere, lui entrava nel tempio, dirigeva le preghiere, una volta finito usciva e ricominciava a studiare. Lo abbiamo avvicinato, gli abbiamo chiesto se avesse bisogno di soldi, lui ci ha detto dino, che invece voleva dei libri. Gleli abbiamo regalati, lui era felicissimo. E' stato questo l'episodio da cui ha preso il via l'iniziativa di Anand, un momento che gli ha cambiato la vita".

 

Tags:

Commenti

Commenta Ha undici anni: fa il maestro in una bidonville.
Utilizza FaceBook.