News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

I benefici della pennichella: dormire dopo pranzo allunga la vita

La tanto vituperata pennichella, ovvero il sonnellino pomeridiano a cui in tanti si abbandonano nelle ore immediatamente succesive al pranzo, ha degli indiscuitibili vantaggi sotto il profilo della salute.

Ne è convinta la European Society of Cardiology, che in proposito ha sostenuto una ricerca guidata dal professor Manolis Kallistratos, cardiologo dell'Asklepeion Voula General Hospital di Atene.

"Dormire a metà giornata fa bene alla salute perché abbassa la pressione cardiaca, pulisce le arterie, rende il cuore più forte e previene episodi come infarto o ictus", ha sottolineato Kallistratos.

La European Society of Cardiology ha condotto una ricerca su 368 pazienti affetti da ipertensione di età media di 61 anni. E' emerso che chi nel pomeriggio si lascia andare tra le braccia di Morfeo ha una pressione arteriosa inferiore del 5% rispetto a chi resta sveglio,

"Sembra poco, ma non è così, le parole del cardiologo greco. "2 mmHg in meno di pressione sistolica contribuisce a ridurre del 10% il rischio di infarto o ictus".

Manolis Kallistratos ha svelato che alcuni grandi statisti del passato erano fan della pennichella. "Il poeta William Blake scriveva che una persona deve pensare al mattino, compiere le proprie azioni alle 12, mangiare la sera e dormire la notte, ma Winston Churchill e Margaret Thatcher erano abituati a dormire nel pomeriggio. La lady di ferro, in particolare, richiedeva di non essere disturbata alle 15".

 

Tags:

Commenti

Commenta I benefici della pennichella: dormire dopo pranzo allunga la vita.
Utilizza FaceBook.