News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Il semplice e geniale dispositivo salva la pizza d'asporto

In Italia il suo uso è ancora lontano dall'essere consuetudine. Parliamo del piccolo pezzo di plastica che sbuca al centro delle pizze che ordiniamo d'asporto. Molti sono coloro che ignorano la sua funzionalità, eppure è fondamentale per conservare la perfetta integrità della pizza.

Per capire di cosa stiamo parlando, basta osservare questa immagine:

(Twitter @mmandy01)

Un 'incidente' che sarà capitato a tantissimi. La pizza, complice il vapore da esso sprigionato, finisce per spiaccicare parte, o buona parte, del suo condimento contro il cartone. Il risultato è disgustoso.

Ed ecco allora che entra in gioco il dispositivo salva-pizza. Un tubo bianco che tiene sollevato il cartone, evitando che questo finisca sulle fette. Pare che sia stato inventato nel 1983 da Carmela Vitale una donna di Long Island, New York, all'epoca 46enne.

Vitale brevettò il dispositivo due anni dopo, sostenendo che il tubo fosse capace di resistere anche ad una temperatura di 500 gradi Fahrenheit. Peccato che il brevetto di Vitale sia scaduto nel 1993 a causa della mancata corresponsione di una tassa. Da allora sono stati depositati diversi brevetti al suo posto.

 

Tags:

Commenti

Commenta Il semplice e geniale dispositivo salva la pizza d'asporto.
Utilizza FaceBook.