News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Inghilterra, gli studenti stranieri sono più bravi

In Inghilterra gli studenti stranieri sono più bravi degli indigeni. A dar conto della tendenza, David Blunkett, ex ministro dell'educazione, che ha invitato i genitori britannici a far studiare di più i propri figli.

"Attraverso la scuola" spiega Blunkett in una intervista rilasicata al Sunday Telegraph "i ragazzi stranieri superano le diseguaglianze, liberano il loro talento e si realizzano personalmente". Parole che in Uk hanno fatto molto discutere, ma che sono confortate da dati statistici.

Metà degli studenti non riesce a raggiungere i risultati richiesti per gli esami alle superiori. In diversi istituti londinesi, l'83% degli studenti non madrelingua hanno raggiunto il massimo dei risultati in lettura, scrittura e matematica. laddove hanno raggiunto lo stesso traguardo solo l'81% dei ragazzi autoctoni.

Straordinario il caso dell'Istituto Nelson Mandela di Birmingham. Situato in una delle zone più disagiate della città, in cui il 94% degli abitanti non è madrelingua inglese, la scuola si è classificata al 19esimo posto in tutta l'Inghilterra. Il 100% degli allievi ha raggiunto il massimo dei risultati, con la media nazionale che è del 79%.

Anche in Italia c'è un caso simile. Quello del sud, in particolare quello della Campania. Nei test Invalsi, gli immigrati di seconda generazione hanno raggiunto migliori risultati in matematica ed italiano: i figli degli immigrati hanno più disinvoltura con la nostra lingua rispetto a parecchi coetanei, abituati al dialetto.

 

Tags:

Commenti

Commenta Inghilterra, gli studenti stranieri sono più bravi.
Utilizza FaceBook.