News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Ingresso a scuola alle 11

La campanella suona alle 11 - Entrare a scuola alle 11, un sogno per molti studenti dormiglioni, una realtà per duecento ragazzi delle ultime classi all’Hugh Christie Technology College di Tonbridge. In questa speciale scuola inglese, infatti, gli studenti tra i 16 e i 18 anni, quelli delle ultime classi, tre volte a settimana hanno hanno un «late start»: entrano a scuola alle 11 per uscirne alle 5 del pomeriggio.

Approvazione generale - Sembra che gli studenti siano al settimo cielo da quando è stata introdotta la novità dell'entrata posticipata nel 2007. I voti agli esami finali di qualificazione sono migliorati del 25% e il numero di ragazzi che continuano gli studi all’università è passata dal 10 al 50%. "È l’ulteriore riprova che un sistema scolastico modellato sull’orologio biologico degli studenti paga", commenta Paul Kelley, il  preside oggi in pensione, pioniere dell’ingresso scolastico posticipato nel Regno Unito.

Una questione di bioritmo  - I genitori che pensano che un figlio che dorme tanto sia solo un pigrnone sbagliano: gli adolescenti hanno bisogno di dormire di più! Per questo un'entrata a scuola posticipata non può che far bene agli studenti. La ricercatrice statunitense Mary Carskadon sostiene che occorrono nove ore di sonno per una concentrazione ottimale a scuola. «Il sonno non è un lusso o un capriccio, ma una necessità, soprattutto per i più giovani» scandisce il neuroscienziato Russel Foster.

Che ne pensate ragazzi, vogliamo informare il ministro Carrozza?

Commenti

Commenta Ingresso a scuola alle 11.
Utilizza FaceBook.