News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Iscrizione all’università in ritardo: costi e come fare

ISCRIZIONE ALL’UNIVERSITÀ IN RITARDO: COME FUNZIONA

Sei ancora indeciso su che università vuoi fare e hai paura di non rispettare i termini di immatricolazione? Devi sapere che esiste la possibilità, in alcuni casi, di iscriversi in ritardo, ovvero oltre i normali tempi d’iscrizione.
Tuttavia, è una procedura che comporta dei costi aggiuntivi e delle problematiche, quindi se è possibile, cerca di immatricolarti nei tempi.
In caso contrario, però, ti spiegheremo come fare e quali sono le more per l’iscrizione in ritardo così non perderai un prezioso anno di studio!

Dubbi sulla facoltà da scegliere? Leggi qui: Scegliere l’università: la guida alle facoltà

Iscrizione all'università in ritardo: cosa fare

ISCRVERSI IN RITARDO ALL'UNIVERSITÀ: I CORSI A NUMERO CHIUSO

Se vuoi iscriverti a una facoltà ad accesso programmato, preparati a una cattiva notizia: non è possibile iscriversi in ritardo. Infatti, per frequentare questi corsi di laurea è necessario sostenere e superare un test d’ingresso. Nel caso delle facoltà di medicina, veterinaria e architettura è il Miur a stabilire non solo la data del test ma anche i termini utili entro cui iscriversi al test ed entro cui immatricolarsi una volta pubblicate le graduatorie nazionali.
Anche nei casi in cui i test sono decisi dai singoli Atenei – es. professioni sanitarie, scienze della formazione primaria – non esiste la possibilità di prorogare i termini d’iscrizione. Se ti trovi in questa situazione, puoi iscriverti a una facoltà alternativa a numero aperto e tentare il test l’anno successivo.

Ti potrebbe interessare: Test medicina 2016: facoltà alternative

ISCRIZIONE ALL’UNIVERSITÀ: ENTRO QUANDO? TUTTI I TERMINI

Prendendo in esame quindi solamente le facoltà a numero aperto, il periodo dell’immatricolazione è stabilito dalle singole università. Generalmente, ci si può iscrivere al primo anno di triennale o laurea a ciclo unico da luglio a fine settembre – metà ottobre (dicembre è invece il termine usuale per l’iscrizione al primo anno di laurea magistrale non a ciclo unico).
Per iscriverti dovrai compilare dei moduli, consegnare dei documenti (tra cui una copia del certificato di diploma) e pagare la tassa d’iscrizione: per i dettagli consulta la sezione matricolandosi della tua università o chiedi in segreteria studenti. Negli anni successivi al primo, l’iscrizione viene confermata pagando la tassa d’iscrizione per l’anno accademico in questione. 

Vuoi maggiori informazioni sulle tasse universitarie? Segui questi link:

ISCRIZIONE ALL’UNIVERSITÀ IN RITARDO: TERMINI, PROCEDURE E COSTI

Ogni Ateneo stabilisce anche se e entro quale data permettere l’iscrizione in ritardo. In genere, è possibile immatricolarsi entro dicembre o gennaio dell’anno accademico in corso, ossia prima dell’inizio del secondo semestre di studio. Per conoscere la data precisa devi consultare il sito della tua università.
Chiedendo in Segreteria studenti, potrai informarti anche sui moduli (in genere esiste un modulo apposito per l’iscrizione in ritardo) e i documenti che devi consegnare per l’iscrizione. Ricordati che dovrai spiegare i motivi che ti hanno portato a iscriverti in ritardo e che la tua domanda di ammissione deve essere accettata dal Rettore dell’Ateneo. In ogni caso, oltre al pagamento della tassa d’iscrizione, dovrai pagare anche una mora o sovrattassa.
Alcuni Atenei fissano una quota fissa (in genere fissata tra i 65 e i 100 euro), mentre altri stabiliscono una mora più alta quanto maggiore è il ritardo rispetto ai termini regolari d’iscrizione.


ISCRIZIONE ALL’UNIVERSITÀ: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE

Vuoi iscriverti all’università? Consulta le nostre risorse:

Commenti

Commenta Iscrizione all’università in ritardo: costi e come fare.
Utilizza FaceBook.