News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Niente punto esclamativo, siamo inglesi

Il ministero dell'istruzione inglese ha inviato una circolare a tutte le scuole del Regno Unito in cui ha invitato ad un uso più moderato dell'exclamation mark, ovvero del punto esclamativo.

Il problema, secondo il ministero, è più generale. I software di messaggistica istantanea hanno dato il via ad un utilizzo distorto dei segni di interpunzione. La maniera di scrivere tipica di certe app (Whatsapp, ad esempio) viene facilmente traslata dai giovani verso il linguaggio 'ufficiale'.

Ecco così che anche certe frasi nei compiti d'inglese vengono arricchite di tre, quattro punti esclamativi (!!!!) o decine di puntini sospensivi .........

La notizia è stata riportata dal Sunday Times. Il provvedimento del ministero dell'istruzione ha lasciato interdetti studenti, ma anche professori. Questi ultimi, in particolare, bollano la presa di posizione come antiquata e non al passo con i tempi.

John Sutherland, docente emerito di letteratura inglese all'University College London e autore del saggio How Good Is Your Grammar sottolinea come si trattati di "indicazioni imprecise e confuse. Non mi sorprende che gli insegnanti sianosorpresi da questa notizia. Sono linee guide ridicole, perché dipende tutto dal contesto del discorso!" (e via col punto esclamativo).

Sarà, ma intanto il ministero dell'istruzione ha parlato: "Esclamazioni consentite solo con frasi che inizino con What o How". E chi contravviene alla regola commette un errore!!!! Ops.

 

Commenti

Commenta Niente punto esclamativo, siamo inglesi.
Utilizza FaceBook.