News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Non indossa il reggiseno a scuola, ecco cosa le accade

E' stata sospesa da scuola perché si è recata in classe senza aver indossato il reggiseno. La storia di una studentessa americana, la giovanissima Kaitlyn Juvik, iscritta presso la Helena High School del Montana, ha creato un enorme trambusto mediatico, tirando in ballo temi che alla fine degli anni '60 hanno portato in strada a manifestare una generazione di donne.

La Juvik è stata accusata di aver creato imbarazzo in un compagno di classe. Per questo è stata allontanata dal preside.

"Ero coperta, il mio corpo non era in vista, non vedo perché avrei dovuto per forza indossare il reggiseno", le parole di Kaitlyn a Mtv "Noi ragazze non dovremmo essere costrette a portarlo", ha aggiunto la studentessa, che 50 anni dopo le manifestazioni di piazza dei movimenti femministi, brucia idealmente anche il suo reggiseno.

"Ho raccolto adesioni per formare una associazione che difenda i diritti delle ragazze. "Si tratta solo del mio corpo, per quale motivo dovrebbe disturbare l'altrui vista? Sono stata punita per qualcosa di assurdo".

Il preside, Steve Thennis, prova a chiudere la faccenda così. "Alla questione è stata sin troppo importanza. Se riteniamo che gli studenti siano vestiti in maniera sconcia devono coprirsi. Non importa se essi siano maschi o femmine".

 

(Facebook.com)

 

Commenti

Commenta Non indossa il reggiseno a scuola, ecco cosa le accade.
Utilizza FaceBook.