News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Resilienza, le esperienze negative aiutano a stare meglio

In linea molto generale, in psicologia, la resilienza è la capacità di un individuo di assorbire un trauma e superarlo. A tal proposito sono stati spesi migliaia di articoli. Ma è davvero possibile che una persona possa trarre vantaggio da una esperienza negativa?

Due ricercatori dell’Università del North Carolina, Richard Tedeschi e Lawrence Calhoun, non hanno dubbi. "Nel 70% dei casi che abbiamo osservato le persone hanno riportato una crescita psicologica positiva", hanno spiegato.

La crescita post-traumatica può essere di forme differenti. Un individuo che ha combattuto e vinto il cancro può avere comportamenti più affettuosi verso la famiglia e gli amici, mentre persone che sono state vicine alla morte possono dimostrare una maggiore attitudine alla spiritualità.

Richard Tedeschi e Lawrence Calhoun sostengono, inoltre, che dopo il superamento di una esperienza avversa le persone si dimostrano altruisti e molto più disponibili e attenti nei confronti del prossimo.

"Un evento traumatico ha la capacitàdi distruggere tutte le nostre convinzioni. La nostra identità, le nostre opinioni vanno in mille pezzi. Ci tocca ripartire da zero. Un evento psicologico particolarmente drammatico abbatte i nostri schemi, quelli attraverso cuiaìguardavamo il mondo". E' così, dunque, che avviene una trasformazione che in molti casi è positiva.

"Una perdita di una persona crea ansia, tristezza dolore. Ma, assieme a queste sensazioni, e non al posto di esse, si presenta una crescita emotiva e psicologica".

Una crescita che non è solo psicologica, ma anche creativa. "L'abbattimento degli schemi ci porta a pensare a cose nuove", hanno scritto Tedeschi e Calhoun "eventi negativi ci possono portare a formulare domande che prima del trauma non ci saremmo mai posti".

 

 

Tags:

Commenti

Commenta Resilienza, le esperienze negative aiutano a stare meglio.
Utilizza FaceBook.