News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Nadine S.

Scuola: la Lombardia saluta i libri cartacei

Gli studenti lombardi salutano i libri cartacei - Comincia la Lombardia, che in molte cose arriva prima delle altre regioni: dal prossimo anno scolastico (cioè quello 2012-2013) mille classi delle scuole superiori di Milano saluteranno i libri stampati e utilizzeranno solo gli e-book, ovvero i manuali in formato digitale, che possono essere consultati tramite netbook e tablet.

Chi fornirà tali supporti agli studenti? -  La Regione Lombardia e il Ministero per l’istruzione. Il progetto, ormai approvato, si chiama Generazione Web Lombardia e
“coinvolgerà – spiega il presidente della Giunta regionale Roberto Formigoni - circa 25 mila studenti delle prime e terze superiori, incluse le paritarie e gli Istituti di Formazione professionale”.
L’obiettivo è quello di “aiutare i giovani e le scuole – continua Formigoni - a proiettarsi verso il futuro utilizzando le competenze e le tecnologie per competere con i colleghi e i coetanei nel mondo”.

Sei favorevole all'introduzione degli ebook a scuola?
Hai già votato!
  •  62.9%
  •  37.1%

Favorevoli e contrari - Resta il fatto, comunque, che non tutti vedono di buon occhi questi nuovi metodi di studio: sia fra i genitori che fra i prof e gli allievi c’è chi continua a nutrire un certo scetticismo. Diciamo che l’esperimento milanese servirà a capire se la cosa possa davvero funzionare o meno. L’accordo prevede anche l’assegnazione di 250 euro a ogni studente della classe digitale, cui si sommano oltre 1.750 euro per l'acquisto di dispositivi ad hoc come le Lavagne interattive multimediali (Lim). Ogni classe disporrà quindi di una Dote tecnologia di circa 8.000/8.500 euro. Tramite Generazione Web Lombardia, dunque, si conta di digitalizzare il 15 per cento del totale delle classi. Una parte relativamente ridotta, ma da cui potrebbe prendere concreto avvio la rivoluzione del secolo. A chi toccherà dopo la Lombardia?

Commenti

Commenta Scuola: la Lombardia saluta i libri cartacei.
Utilizza FaceBook.