News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Serena De Domenico

Studenti barboni per protesta

L'autunno delle proteste - Continuano le manifestazioni degli studenti italiani in lotta per un futuro migliore. Dopo un primo giorno di scuola segnato da proteste e flash mob in moltissime città italiane, ieri a far sentire la loro voce sono stati i ragazzi di Avanguardia studentesca con un sit in tristemente originale.

Studenti oggi barboni domani ? - In venticinque città italiane, infatti, ieri mattina i militanti del movimento studentesco, si sono presentati davanti ad alcune scuole travestiti da barboni. Hanno simulato una scena di accattonaggio ed esposto striscioni con la scritta “Oggi studenti, domani disoccupati?“. Dura critica quindi al sistema scolastico italiano che non garantisce un futuro lavorativo dignitoso ai giovani italiani. Una protesta che mette in luce la paura degli studenti di fronte alla crisi lavorativa attuale. “Abbiamo voluto sottolineare – dichiara Francesco Di Giuseppe Coordinatore Nazionale di As – come gli studenti stiano pagando il costo più alto della crisi. La disoccupazione giovanile è ormai oltre il 30%. Con la diminuzione dei posti di lavoro sono proprio i neodiplomati a non trovare occupazione in quanto la scuola non prepara all’ingresso nel mondo del lavoro. In questo contesto prendiamo atto che il Governo Monti non sta attuando alcuna politica di rilancio dell’occupazione giovanile. Soprattutto non vediamo l’impiego di nuove risorse nella ricerca, settore che nei momenti di crisi puo’ essere il volano della ripresa”.

Cosa vogliono gli studenti - Non è solo la drammatica situazione in cui si trova la scuola italiana oggi a preoccupare gli studenti, ma anche ciò che accadrà nelle loro vite dopo la fine del loro percorso scolastico. Ha avuto inizio ieri quindi una nuova  campagna nazionale per una riforma dell’istruzione che prepari realmente le nuove generazioni al lavoro. " Un nuovo sistema di formazione con l'ammodernamento dei curriculum e con una riforma della classe docente, oggi per lo più impreparata rispetto ai nuovi saperi. Una scuola che premi gli studenti meritevoli con l'introduzione di borse di studio per rendere il giusto merito alle giovani eccellenze della scuola italiana, limitando il più possibile la 'fuga dei cervelli'".

Commenti

Commenta Studenti barboni per protesta.
Utilizza FaceBook.