News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Studenti drogati di web: è allarme nelle scuole

Dipendenza da Internet, boom tra gli studenti - La dipendenza dal internet, chiamata anche netdipendenza o cyberdipendenza, preoccupa sempre più genitori e specialisti. Per moltissimi ragazzi in età adolescenziale il web si sarebbe trasformato in una vera e propria droga con conseguenti danni sulle relazioni interpersonali e di natura psicologica.

Cyberdipendenza: lo studio - Si calcola che in Italia circa 240.000 ragazzi tra gli 11 e i 16 anni siano vittime di cyberdipendenza, ma il numero potrebbe salire nella fascia d'età superiore. Sono gli studenti e i giovanissimi che non possono fare a meno di usare lo smartphone al cinema o mentre si è in compagnia, quelli che si addormentano davanti al pc, quelli che preferiscono le relazioni virtuali a quelle reale. I dati sono stati resi noti da Donatella Marazziti, docente psichiatria all'universita' di Pisa e Mario Campanella, presidente dell'associazione Peter Pan, che si occupa di tutela dell'infanzia e lotta alla pedopornografia.

I sintomi della cyberdipendenza - I sintomi della cyberdipendenza sono sintetizzati nella loro nota all'agenzia Asca, in cui denunciano conseguenze molto gravi per i bambini e ragazzi che " passano mediamente piu' di tre ore al giorno dinanzi al pc, con esacerbazioni, come la sindrome di Hikikomori che ha delle caratteristiche precise: il bambino o adolescente frequenta la scuola con un profitto sufficiente e poi viene completamente assorbito dalla realta' parallela, non ha amici, se non la playstation o il computer, e passa 10 -12 ore quotidianamente in una dimensione virtuale".

Se conoscete qualcuno che presenta questi sintomi o vi riconoscete voi stessi nel profilo chiedete aiuto ai vostri genitori, agli insegnanti, o allo psicologo della scuola. La dipendenza da web è una malattia che va affrontata con metodi scientifici e non va sottovalutata.

 

Commenti

Commenta Studenti drogati di web: è allarme nelle scuole.
Utilizza FaceBook.