News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Supplenti addio, arrivano i tirocinanti

La riforma dei concorsi interni al sistema scolastico accantona definitivamente la figura dei supplenti. Al loro posto, largo ai tirocinanti.

Le nuove norme prevedono, infatti, una serie regolare di concorsi 'speciali' per l'assunzione di docenti nella scuola secondaria. I vincitori non firmeranno un contratto indeterminato, ma un triennale.

Un tirocinio a tutti gli effetti. Nel corso del primo anno il docente seguirà anche un corso organizzato dalle Università, al termine del quale riceverà un diploma di specializzazione per l'insegnamento secondario.

I docenti, previa valutazione, potranno essere assunti a tempo indeterminato "In sostituzione di docenti assenti, presso l'istituzione scolastica o presso la rete tra istituzioni scolastiche di assegnazione", così come si legge nel testo.

Il documento specifica che coloro i quali non riescono a superare i concorsi potranno comunque iscriversi a proprie spese ai corsi organizzati dagli atenei.

Potrà partecipare ai concorsi chi è in possesso di un diploma di laura magistrale o titolo accademico di secondo livello per gli ambiti artistici e musicali.

Nello stesso documento viene annunciata l'intenzione di disciplinare la posizione dei docenti precari, che attualmente lavorano solo grazie alle graduatorie.

 

Tags:

Commenti

Commenta Supplenti addio, arrivano i tirocinanti.
Utilizza FaceBook.